«La  Gianetti di Ceriano Laghetto ha chiuso, doccia fredda per 152 lavoratori»
Uno degli scioperi di inizio anno in Gianetti

«La Gianetti di Ceriano Laghetto ha chiuso, doccia fredda per 152 lavoratori»

Comunicata la chiusura della Gianetti Fad Wheel di Ceriano Laghetto. «Fulmine a ciel sereno, preoccupazione per 152 lavoratori» dicono il leghista Andrea Monti e il sindaco di Cogliate Andrea Basilico.

«La Gianetti Fad Wheel ha annunciato oggi pomeriggio la chiusura dello stabilimento di Ceriano Laghetto; i dipendenti non hanno saputo nulla fino alle 16 quando, con una nota asettica, è arrivata la doccia fredda». Lo fa sapere il vicepresidente della Lega in Regione Lombardia Andrea Monti in una nota a proposito della decisione dell’azienda di Ceriano Laghetto.

«Stiamo parlando di 152 dipendenti, e quindi di 152 famiglie, che dall’oggi al domani si ritrovano in una situazione di grande incertezza; personalmente ho già avvisato l’Assessorato al Welfare di Regione Lombardia, che già lunedì convocherà le parti interessate e ci metteremo da subito al lavoro per valutare la situazione - prosegue Monti - sebbene ci fossero stati dei segnali negativi prima del covid, l’azienda non aveva mai comunicato nulla ed i dipendenti sono stati tenuti sino all’ultimo all’oscuro della decisione. Cercheremo dunque di capire se ci sono margini di trattativa, quali le ragioni di questa scelta improvvisa e soprattutto quale sarà futuro di queste 152 famiglie, che sono la nostra preoccupazione principale, oltre a quella di comprendere perché si rischi di perdere un’azienda storica per il nostro territorio».

«Preoccupazione per una notizia che giunge come un fulmine a ciel sereno, in quanto i nostri concittadini che lavoravano in questa realtà sono parecchi. Faremo di tutto per tenere alta l’attenzione su questa grave situazione», commenta il sindaco leghista di Cogliate Andrea Basilico


© RIPRODUZIONE RISERVATA