Crisi Gianetti, la solidarietà della Provincia e del presidente Santambrogio al presidio
Provicia Luca Santambrogio solidarietà a lavoratori Gianetti Ceriano Laghetto

Crisi Gianetti, la solidarietà della Provincia e del presidente Santambrogio al presidio

La Provincia ha garantito il sostegno ai lavoratori in presidio permanente e ai sindaci di Ceriano, Cogliate, Limbiate e Solaro preoccupati per le ricadute sociali sulle loro comunità

Pieno supporto e solidarietà della Provincia di Monza e Brianza ai 152 lavoratori della Gianetti di Ceriano Laghetto, licenziati sabato scorso con una mail.
“La situazione della Giannetti Fad Wheels è paradossale e noi che rappresentiamo le istituzioni dobbiamo agire uniti affinchè la proprietà prenda coscienza delle conseguenze economiche e sociali del suo provvedimento facendo al più presto un passo indietro”, ha detto il presidente brianzolo Luca Santambrogio durante la seduta della Commissione attività produttive di Regione Lombardia.

L’ente ha garantito il sostegno ai lavoratori in presidio permanente e ai sindaci di Ceriano, Cogliate, Limbiate e Solaro preoccupati per le ricadute sociali sulle loro comunità.

“Insieme ai sindaci anche la Provincia si sta muovendo per attivare tutti i canali istituzionali possibili e portare sul tavolo del Mise la crisi Giannetti: dobbiamo fare in fretta per ridare continuità alla produzione e mantenere così l’azienda competitiva per attrarre, eventualmente, nuovi compratori, mantenendo il porfolio di clienti importanti”, ha aggiunto Santambrogio.

Nel primo pomeriggio Santambrogio ha portato personalmente la solidarietà della Provincia ai 152 lavoratori visitando il presidio di Ceriano, accompagnato dai funzionari della Protezione Civile provinciale che si è attivata per organizzare una raccolta di derrate alimentari di prima necessità utile a confortare i lavoratori in queste pesanti giornate.

“Ho incontrato i lavoratori, i sindacati e i sindaci per confermare il supporto delle istituzioni. La Provincia, insieme ad Afol MB, sta seguendo la vicenda con la speranza di arrivare alla soluzione che tutti auspichiamo, la riapertura del sito, senza dover arrivare a ricorrere alla politiche attive, ha detto ancora il presidente.

Nella mattinata, si è svolta una riunione già programmata del Tavolo welfare provinciale, presieduto dal vice presidente Riccardo Borgonovo. Anche il Tavolo ha espresso in modo unanime solidarietà ai lavoratori e alle famiglie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA