Commercialisti Monza e Brianza:  leggera flessione dei redditi nel 2020, parità salariale tr a le priorità
Monza Ordine commercialisti (Foto by Fabrizio Radaelli)

Commercialisti Monza e Brianza: leggera flessione dei redditi nel 2020, parità salariale tr a le priorità

Punto sui redditi dei professionisti iscritti alla Cassa Dottori Commercialisti per la provincia di Monza-Brianza: nel 2020 calo del 2,6% rispetto al 2019, marcato il divario tra professionisti e professioniste.

Leggero calo registrato dall reddito medio dichiarato dai professionisti iscritti alla Cassa Dottori Commercialisti per la provincia di Monza-Brianza: se nel 2019 era pari a 91. 800 euro, nel 2020 si è attestato su poco più di 89mila euro, segnando una contrazione del -2,6%.

I professionisti monzesi continuano comunque a mantenere un livello di entrate più alto del 32,9% rispetto alla media nazionale, ma decisamente inferiore (-16%) a quello che si registra a livello regionale.

Nonostante un’incidenza femminile pari al 34,7% degli 882 professionisti monzesi, e superiore di quasi due punti percentuali rispetto alle medie regionale e nazionale, rimane invece particolarmente marcato il divario tra professionisti e professioniste che mediamente registrano redditi e volumi d’affari inferiori rispettivamente del 79% e del 109% rispetto ai loro colleghi uomini.

“Lavorare per contenere la disparità economica tra generi - ha spiegato Stefano Distilli, presidente della Cassa Dottori Commercialisti – è una delle priorità che come Cassa ci siamo dati, non solo perché siamo convinti che ci sia bisogno di un maggiore riconoscimento del valore delle professioniste, ma anche perché stiamo assistendo a una progressiva femminilizzazione della professione, che tra il 2019 e il 2020 ha visto il numero delle dottoresse commercialiste in Italia aumentare di 1,9% a fronte di un più esiguo 0,9% nel numero dei colleghi, a fronte della quale è necessario prevedere specifiche misure che consentano una sempre maggiore crescita professionale e reddituale della componente femminile”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA