Caso K-Flex di Roncello, la Provincia partecipa all’assemblea pubblica
L’incontro in Regione sul caso K-Flex

Caso K-Flex di Roncello, la Provincia partecipa all’assemblea pubblica

Ci sarà anche la Provincia di Monza e Brianza a difendere i lavoratori della K-Flex di Roncello: sabato 4 febbraio assemblea pubblica. L’azienda vuole delocalizzare la produzione in Polonia.

«È importante che le istituzioni facciano quadrato attorno a questi lavoratori per opporsi a una decisione che penalizza il nostro territorio»: è il motivo per cui anche la Provincia di Monza e Brianza ha deciso di partecipare all’assemblea pubblica sul caso della K-Flex di Roncello, l’azienda che la proprietà intende delocalizzare in Polonia nonostante non sia di fronte a una situazione di crisi.

LEGGI il presidio dei lavoratori

Sarà il vicepresidente Roberto Invernizzi a partecipare all’incontro in programma sabato 4 alle 14 con i 250 lavoratori dell’azienda, in presidio permanente dal 24 gennaio fuori dai cancelli di via Da Vinci. La Provincia in settimana ha anche ricevuto una delegazione dei dipendenti. «Il capitale umano è une delle risorse più preziose della Brianza e ne sono prova anche gli ottimi risultati raggiunti dalla K-Flex - scrivono Invernizzi e il presidente Gigi Ponti - È necessario ripartire da qui, dal rispetto dell’etica del lavoro, per consolidare la tenuta del sistema economico e produttivo della nostra terra».


© RIPRODUZIONE RISERVATA