Cosa c’è sul Cittadino di giovedì 21 novembre 2019
prima pagina il Cittadino giovedì 21 novembre 2019 (Foto by Chiara Pederzoli)

Cosa c’è sul Cittadino di giovedì 21 novembre 2019

Sul Cittadino di giovedì 21 novembre 2019 il piano antidroga nelle scuole superiori di Monza e l’allarme intorno al Nei. E poi i progetti per la Villa reale del futuro, la scomparsa di Pinny Galliani Colombo, la mappa di Monza nel 1899. L’inserto sugli anni ’90 della serie sui 120 anni e lo Speciale mobilità.

Un programma di repressione e prevenzione contro le droghe di Comune e polizia locale è la notizia di apertura del Cittadino in edicola giovedì 21 novembre 2019: un progetto che prevede da un lato una campagna informativa nelle scuole superiori ma soprattutto telecamere davanti agli istituti e controlli con cani antidroga all’interno.
Tutto questo succede mentre nei giardini del Nei scatta l’allarme per il degrado e la diffusione degli stupefacenti, allarme che passa anche dal ritrovamento di siringhe. Per il contrasto alle emegenze oggi Monza ha uno strumento in più, approvato tra le polemiche in consiglio comunale: il nuovo regolamento di polizia urbana.

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE Acquista a 0,99 euro la copia digitale del Cittadino di Monza del 21 novembre 2019

prima pagina il Cittadino giovedì 21 novembre 2019

prima pagina il Cittadino giovedì 21 novembre 2019

A proposito di polizia locale, è delle ultime ore la notizia che stanno partendo gli avvisi per chi non ha pagato multe per contravvenzioni stradali. Sono tre i milioni di euro che mancano alle casse pubbliche.

Allo stesso modo mancano all’appello migliaia di euro dagli affitti delle case comunali: piazza Trento ha appena inviato sei avvisi ai supermorosi che rischiano lo sfratto.

Sul fronte giudiziario le assoluzioni per la vecchia dirigenza Sias in autodromo. E la Lombarda petroli: la Cassazione ha deciso che non c’era doppia contabilità e quindi la famiglia Tagliabue non dovrà versare 9 milioni di euro all’agenzia delle dogane.

Nel frattempo arriva la protesta della polizia penitenziaria che da troppo tempo aspetta dal’amministrazione giudiziaria “rinforzi materiali”: le divise cadono a pezzi e le auto a disposizione sono d’antiquariato.

E c’è chi ci rinuncia del tutto all’auto: è la storia di una monzese che ha spento il motore, ha scelto la mobilità sostenibile e oggi si sposta solo – figli compresi – con una cargo bike.

Il Comune intanto censisce gli alberi monumentali privati e li mette sotto tutela.

Un approfondimento è dedicato ai progetti di rilancio della Reggia di Monza alla vigilia della pubblicazione del Masterplan che metterà nero su bianco il futuro di parco e Villa reale.

In cronaca la scomparsa della signora Colmar, Pinny Galliani Colombo, il successo nelle classifiche della Qualità della vita in Brianza, il giovane monzese all’Academy di chef Antonino Cannavacciuolo.

Doppio regalo per i lettori: l’undicesimo fascicolo sulla storia di Monza (gli anni ’90) e la mappa della città quando è nato il Cittadino, nel 1899.

Nel CittadinoPiù in evidenza tutti i numeri del reddito di cittadinanza in Brianza tra domande presentate e accolte. In cultura l’intervista a Corrado Accordino, alla vigilia del debutto nazionale al Binario 7 del nuovo spettacolo ispirato a Dr Jeckyll e Mr Hyde.

Con il giornale in edicola il nuovo speciale dedicato alla Mobilità, gli Affari di casa sul mercato immobiliare di Monza e Brianza e le Strade del gusto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA