Monza-Sassuolo 1-1, le pagelle: Caprari geniale. Ritmi rallentati, finale in crescita

La squadra di Palladino parte piano, ma cresce nella ripresa, con i cambi. Caprari risponde a Ferrari. Buon pareggio

MONZA-SASSUOLO 1-1 (0-1)

Marcatori: pt 13’ Ferrari, st 15’ Caprari

Monza (3-4-2-1) Di Gregorio 6; Marlon 5.5 (dal 1’st Pablo Marì 6.5), Caldirola 6 (dal 26’ Gytkjaer 5.5), Izzo 6; Birindelli 5.5 (dal 1’st Colpani 6), Machin 6, Pessina 6, Carlos Augusto 6; Ciurria 6, Caprari 7 (dal 34’st Valoti s.v.); Petagna 6 (dal 1’st Mota Carvalho 6.5). A disp.: Cragno, Sorrentino, Rovella, Barberis, Sensi, Antov, Bondo, Carboni, D’Alessandro, Vignato. All.: Palladino 6.5.

Di Gregorio 6 Assolutamente incolpevole sul gol, bene nelle uscite alte, graziato da Berardi

Marlon 5.5 Sul primo palo in occasione del gol di Ferrari, manca l’intervento. Insegue Laurentiè, tra alti e bassi (dal 1’st Pablo Marì 6.5 Si mette al centro, di tutto, come sempre)

Caldirola 6 Il più pulito nella retroguardia biancorossa, poco da fare su Defrel, ma fatto bene (dal 26’st Gytkjaer 5.5 Spreca una grandissima occasione tu per tu con Pegolo)

Izzo 6 Anche lui poteva fare qualcosa di più sul calcio d’angolo che ha portato al vantaggio emiliano, ma non si perde mai gli avversari e si riscatta in campo

Birindelli 5.5 Tanta volontà, tanta corsa, poca precisione in rifinitura, spreca almeno tre ottimi palloni nel solo primo tempo (dal 1’st Colpani 6 Bravo nel palleggio, meno nell’assolo)

Pessina 6 Vorrebbe alzare i giri del motore così come la posizione in campo, ma alla fine mette da parte gli istanti in favore delle esigenze tattiche

Machin 6 Troppi tocchi gli impediscono di far rendere al meglio il suo estro, bene in rottura

Carlos Augusto 6 Il binario di sinistra è casa sua, spinge come sempre tra conclusioni da fuori, angoli guadagnati e qualche traversone

Ciurria 6 Prova a cambiare passo, lui che può, ci riesce sul breve e nel finale rischia di incidere sul rigore non concesso dall’arbitro

Caprari 7 La mente del gioco avanzato biancorosso alterna genialità a fumosità, fino al momento del gol: solo genialità (dal 34’st Valoti s.v.)

Petagna 6 Parte forte, le prende e le tiene tutte, ma anche lui perde in concretezza negli ultimi venti metri (dal 1’st Mota Carvalho 6.5 Si accende subito la scintilla, altro passo)

Palladino 6.5Non osa con Rovella dall’inizio, per il resto è la formazione attesa. Forse troppo attesa, perché il suo Monza non sembra riuscire a cambiare passo come invece dimostrato in tutte le recenti uscite, ottavi di Coppa Italia con la Juventus compresi. Giusto variare tanto nel secondo tempo e infatti la squadra aumenta la velocità e arriva il pareggio

Sassuolo (4-3-3) Pegolo 6; Toljan 5.5, Erlic 6.5, Ferrari 6.5 (dal 34’st Tressoldi s.v.), Rogerio 6; Frattesi 6.5, Obiang 6, Traorè 6 (dal 16’st Henrique 5.5); Berardi 5, Defrel 5.5 (dal 34’st Alvarez s.v.), Laurentiè 6 (dal 34’st Ceide s.v.). A disp.: Zacchi, Russo, Marchizza, Ayhan, Harroui, Antiste, Lopez, Thorstvedt, Kyriakopoulos. All.: Dionisi 6