Secondo la Banca Centrale degli Stati Uniti, Jerome Powell ha aggiornato il suo lavoro sul dollaro virtuale – dice che ci vorranno almeno alcuni anni per sviluppare la moneta virtuale

Durante una sessione sul digital banking organizzata martedì dalla Banque de France, il presidente della Fed Reserve Jerome Powell ha presentato una panoramica del lavoro della banca centrale sul dollaro virtuale.


Ha esordito affermando che la moneta non sta scomparendo negli Stati Uniti, che fanno ancora molto affidamento sul contante. Ma il banchiere centrale ha sottolineato che sta diminuendo, non in termini reali, ma rispetto alle transazioni non in contanti.

Powell ha dichiarato che la Fed Reserve sta esaminando attivamente “i possibili costi e benefici” del rilascio di un CBDC negli Stati Uniti. Tuttavia, ha sottolineato che non hanno ancora preso una decisione e non prevedono di farlo per qualche tempo.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Powell ha dichiarato di ritenere di collaborare non solo con il Congresso, ma anche con il Dipartimento esecutivo, che offre un’esperienza per una serie di problemi che si trovano ad affrontare qui.

Ha inoltre affermato che per procedere con un CBDC sarà necessario il consenso sia del Dipartimento esecutivo che del Congresso.

Accennando al fatto che la Fed non ha ancora deciso se emettere un dollaro virtuale, Powell ha dichiarato che si trova a questo punto e che ha una notevole quantità di lavoro da fare.