Perché le criptovalute dovrebbero sostenere la legge americana sulla sicurezza e la privacy delle informazioni

Mentre si verificano numerosi miglioramenti della privacy nel settore delle criptovalute, si riconosce sempre più che la sicurezza dei clienti non può basarsi solo su una maggiore accessibilità agli strumenti crittografici. È necessaria anche un’azione federale per prevenire e sanzionare le maggiori violazioni della privacy. Un settore crittografico in via di sviluppo dovrebbe abbracciare tali sforzi, anche se ciò comporta la collaborazione di anarchici con il governo.


A detta di tutti, gli Stati Uniti sono rimasti indietro rispetto alle norme sulla privacy dei clienti. Questo divario ha creato un clima in cui le Big Tech possono spiare e trarre profitto dalle vostre informazioni private e sensibili. Il settore dell’adtech è enorme e ha danneggiato Internet. Una delle giustificazioni per cui hanno bisogno di criptovalute è quella di eliminare gli intermediari.


L’ADPPA, un progetto di legge per l’aumento della privacy che sta attraversando la legislatura degli Stati Uniti, imporrebbe chiare restrizioni alle informazioni che le aziende possono raccogliere su di voi online. Si tratterà della più importante proposta di legge su Internet degli ultimi anni, che rafforzerà in modo significativo i diritti civili.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!


L’ADPPA limiterebbe l’uso di informazioni sensibili per il targeting pubblicitario (come la posizione esatta, i dati biometrici e medici). Proibirebbe inoltre a società come Google, Facebook e Coinbase di monitorare la vostra attività online nel tempo e su siti web di terze parti. La direttiva pone restrizioni severe alla raccolta e al “trasferimento” di dati a terzi senza l’autorizzazione dell’utente.


A differenza di altre normative sulla sicurezza, l’ADPPA si concentra sulla “riduzione dei dati”, che limita la quantità di dati che le aziende possono sfruttare. Stabilisce la privacy come opzione predefinita. Le organizzazioni potranno acquisire e utilizzare i dati solo per scopi critici, come la verifica e il rilevamento delle frodi.


Questa strategia code-first può lavorare in tandem con le iniziative governative, oppure può soffocarle. Ad esempio, questo mese il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha preso l’insolita decisione di punire Tornado Cash. Il programma è ancora attivo. Tuttavia, l’accesso dei clienti negli Stati Uniti è attualmente vietato a causa di problemi di appropriazione indebita di denaro.