Opensea taglia il personale del 20%

OpenSea, che è la piattaforma-mercato degli NFT, ha tagliato di circa il 20% il suo personale. Il taglio è seguito al
tweet dello scorso giovedì del CEO Devin Finzer.
Sempre Finzer, in una nota, ha riferito di aver detto ai suoi dipendenti: “stiamo attraversando una instabilità economica
senza precedenti, la congiuntura mondiale sfavorevole e “l’inverno crittografico”, potrebbero minare in futuro la stabilità del gruppo, dobbiamo essere pronti a tutto”

I licenziamenti del personale rappresentano un altro step precauzionale per preparare l’azienda ai prossimi 5 anni di instabilità del mercato e tempi difficili.
Inoltre, visto il peso dell’azienda nell’ecosistema NFT, ogni azione intrapresa oggi è fondamentale per evitare ulteriori licenziamenti in futuro. Per Finzer, va assolutamente scongiurata una recessione di ampie dimensioni, perché l’azienda si prepara
a diventare la piattaforma-mercato più grande del mondo.

In effetti, OpenSea non è l’unica azienda NFT che ha effettuato tagli al persone negli ultimi tempi.
Coinbase, Crypto.com, Bullish.com e Gemini, la lista è lunga ed include i giganti del mondo crypto e fintech.
Che siano in arrivo tempi peggiori? Probabile.