La Fondazione Al Jalila riceve 16 milioni di dollari di finanziamenti in criptovalute

Mesi dopo essere stata la prima organizzazione medica di beneficenza negli Emirati Arabi Uniti ad abbracciare le donazioni in criptovaluta. La Fondazione Al Jalila ha ottenuto un finanziamento in criptovaluta di 16 milioni di dollari.

La cripto-assistenza, la prima di questo tipo sul territorio degli Emirati Arabi Uniti, andrà a beneficio dell’Hamdan Bin Rashid Cancer Charity Hospital. I fondi saranno utilizzati per costruire una struttura per il trapianto di midollo osseo che, una volta aperta, sarà ribattezzata “QUINT Bone Marrow Transplant Centre”.

Questa mossa andrà a vantaggio dei pazienti oncologici perché renderà più economiche le cure mediche specialistiche.

Abdul Kareem Al Olama (Fondazione Al Jalila) ha espresso gratitudine a QUINT per la generosa donazione, che avrà un impatto significativo sulla vita dei pazienti oncologici.

Ha dichiarato che, in quanto istituzione filantropica, dipendono dai contributi di beneficenza e sono costantemente alla ricerca di nuovi modi per ampliare i flussi di donazione, in modo da rendere più facile per i finanziatori di tutto il mondo contribuire ai loro programmi.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I creatori di QUINT hanno contribuito all’obiettivo di Jalila di trasformare vite umane attraverso il progresso medico. QUINT è una struttura innovativa di DeFi e criptovaluta.

Il presidente di QUINT, Mohammed Al Bulooki, ha affermato che i pionieri, gli ingegneri e gli associati di QUINT contribuiscono all’obiettivo della Fondazione Al Jalila di cambiare le vite attraverso la scienza e sono grati di partecipare a questo obiettivo.

Al Olama ha osservato che la Fondazione Al Jalila sta utilizzando le donazioni di criptovalute per espandere le sue funzionalità, i suoi sistemi e le sue reti, in linea con l’obiettivo di Dubai di essere un centro di criptovalute di primo piano.

Dal 2013, la struttura ha portato a un’indagine che ha cambiato la vita, a programmi di scolarizzazione e di assistenza medica.