La Cftc si prepara ad aumentare la vigilanza sul mercato delle criptovalute, sostenendo che molti asset virtuali sono materie prime

Giovedì, nel corso di una sessione congressuale davanti al Consiglio per l’agricoltura, la nutrizione e le foreste del Senato degli Stati Uniti, il presidente della CFTC Rostin Behnam ha spiegato come la sua agenzia sorveglierà il mercato delle criptovalute.

L’incontro si è tenuto per esaminare il Digital Commodities Consumer Protection Act (DCCPA), che mira a conferire alla CFTC “l’autorità esclusiva sul mercato a pronti delle materie prime virtuali”. I rappresentanti Debbie Stabenow, John Boozman, Cory Booker e John Thune hanno presentato la proposta trasversale al Senato degli Stati Uniti in agosto.

Secondo Behnam, diversi beni virtuali sono materie prime. Grazie alla sua competenza ed esperienza, la CFTC è l’organo di vigilanza ideale per il mercato dei beni virtuali.

Behnam ha dichiarato che la sua organizzazione “consente di salvaguardare i consumatori attraverso il suo sistema di monitoraggio del mercato dei valori e di trasparenza, volto a garantire l’apertura, l’autenticità e la sicurezza delle transazioni”.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Behnam ha proseguito affermando che la CFTC ha avviato oltre 60 indagini relative agli asset virtuali dal 2014, oltre a un procedimento giudiziario in corso su una truffa di bitcoin falsi da 1,7 miliardi di dollari.

Il presidente della CFTC ha indicato che, a causa della mancanza di una piena consapevolezza dell’industria degli asset virtuali, il programma di regolamentazione dell’agenzia ha dovuto affidarsi principalmente ai suggerimenti e alle obiezioni della comunità per individuare falsificazioni e inganni, aggiungendo che, pur essendo impegnati in un tentativo dettagliato in tutta l’organizzazione di proteggere la popolazione generale di questi mercati e i loro membri con gli strumenti attualmente offerti, il DCCPA permetterà di mantenere la nostra piena funzionalità di vigilanza con le tecniche attualmente offerte.

Il presidente Behnam ha dedotto che, con i fondi supplementari previsti dal sistema di finanziamento del DCCPA e con le semplici richieste di coinvolgimento dei clienti, di sensibilizzazione e di acquisizione di dati per garantire che i nostri tentativi raggiungano tutte le popolazioni della comunità degli investitori, la CFTC può implementare rapidamente questo nuovo regime.

Nel frattempo, Gary Gensler, capo della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, ha ripetutamente affermato che la grande maggioranza delle criptovalute è una commodity e dovrebbe essere regolamentata dalla sua organizzazione. Tuttavia, ha convenuto che il bitcoin è una merce. La scorsa settimana il senatore della Pennsylvania Pat Toomey ha suggerito che il Congresso dovrebbe intervenire con linee guida sulle criptovalute e che la SEC deve offrire molta più trasparenza sulle modalità di controllo del business delle criptovalute.