La Banca centrale nigeriana ha ridotto del 50% i costi commerciali del CBDC

In un’altra misura volta ad aumentare l’accettazione e l’implementazione della CBDC e-naira, la CBN avrebbe annunciato una riduzione del 50% dei costi di servizio per gli utenti e i commercianti che utilizzano il sistema di valuta virtuale.

Inoltre, secondo un rapporto, le aziende nigeriane che si iscrivono per diventare commercianti di e-naira hanno la possibilità di aumentare il volume delle loro operazioni di e-commerce del 50%.

Un rapporto del Daily Trust cita Kingsley Obiora, vice governatore della banca centrale, secondo cui l’implementazione del CBDC da parte delle imprese nigeriane potrebbe migliorare il flusso di cassa e aumentare le attività commerciali internazionali del Paese.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Secondo Obiora, l’implementazione delle transazioni globali nella terza fase del programma e-naira aumenterà gli scambi transfrontalieri di circa il 30%. Inoltre, si prevede che il basso costo delle transazioni aumenterà l’adozione della moneta elettronica (tasso di transazione e valore) e la produzione di reddito economico.

Le osservazioni di Obiora, pronunciate durante una sessione di onboarding per i trader, arrivano solo pochi giorni dopo che Godwin Emefiele (CBN) ha dichiarato che la CBDC ha meno di un milione di abbonati.

Secondo le notizie di Bitcoin.com, la CBN punta ora a decuplicare il numero di clienti di e-naira.

Emefiele ha dichiarato che la banca centrale avrebbe sviluppato una funzione che permettesse alle persone senza conti bancari o cellulari di utilizzare la CBDC. Da allora, la CBN ha rilasciato un codice USSD che, a suo dire, aumenterà l’accesso finanziario.