Il senatore americano chiede al Congresso di intervenire con linee guida sulle criptovalute – spinge la SEC a fornire maggiori chiarimenti sulle leggi

La commissione bancaria ha parlato giovedì con Bloomberg della legislazione sulle criptovalute. In risposta alla domanda se la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti si stia muovendo troppo lentamente nella regolamentazione del bitcoin, il senatore ritiene che il problema sia che la SEC non sta discutendo con loro la struttura che stanno utilizzando. Il senatore ha poi fatto riferimento alla nota argomentazione del presidente della SEC Gary Gensler, secondo cui sostanzialmente tutte le monete cripto sono titoli, dichiarando: “Gary Gensler afferma ampiamente che quasi tutte le monete cripto sono titoli. Ritiene inoltre che le persone ragionevoli possano divergere.

Anche se Gensler “escluderebbe il Bitcoin da questa definizione”, ha aggiunto che “praticamente tutto il resto è un titolo”. Il senatore Toomey ha chiarito che il funzionario della SEC non ha spiegato in che modo applicherebbe le pratiche esistenti utilizzate per controllare la concessione e lo scambio di titoli a un’innovazione completamente nuova e distinta in cui alcune di queste cose – come i regolamenti di custodia, le regole di approvazione – non hanno alcuna attuazione. Non si è espresso in merito. Toomey ritiene che il Congresso debba intervenire e offrire qualche indicazione.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il senatore ha aggiunto che le criptovalute “sono uniche rispetto a un’azione o a un’obbligazione, e quindi il Congresso deve intervenire e creare un quadro di riferimento”, anche se si vuole sostenere che queste monete sono titoli.

Nel frattempo, ha aggiunto il deputato, il presidente Gensler ci deve molti più chiarimenti su come e perché intende attuare le regole della SEC.

Gensler ha recentemente annunciato di aver incaricato gli esperti della Commissione di perfezionare la conformità delle criptovalute. Inoltre, ha dichiarato di aver “incaricato i dipendenti della SEC di lavorare a stretto contatto con le aziende per far sì che le loro monete siano elencate e controllate come titoli, quando applicabile”. L’autorità di vigilanza sui titoli sta anche istituendo un’unità speciale per analizzare i depositi di criptovalute.