Powered by

In Brianza crollano del 63% i mutui concessi per la casa

La rilevazione di Tecnocasa su dati della Banca d’Italia prende in esame in mercato dei finanziamenti erogati per l’acquisto dell’abitazione. Monza e Brianza in fondo alla classifica, Oristano in vetta.
Alla ricerca di una abitazione
Alla ricerca di una abitazione

I volumi dei mutui erogati per l’acquisto della prima abitazione hanno subito una flessione del 62,82% nella provincia di Monza e Brianza nel corso del 2012. Il dato emerge dall’elaborazione dell’ufficio studi di Tecnocasa che ha preso in esame il mercato dei mutui in Italia nel quarto trimestre 2012. Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per la prima abitazione pari a 7.466,88 milioni di euro negli ultimi tre mesi dell’anno. Si tratta di una flessione del 32,22% per un controvalore superiore ai 3.500 milioni di euro. Tecnocasa affida la sua valutazione sulla base del bollettino statistico pubblicato da Banca d’Italia ad aprile 2013. Nel corso del 2012 le famiglie italiane hanno ricevuto mutui per la prima casa pari a 26.308 milioni con una riduzione di quasi 23.000 milioni rispetto all’anno precedente pari al 46,44%. L’area che ha fatto registrare la minore contrazione nel corso del quarto trimestre 2012 è il Nord Est; allo stesso tempo l’Italia Nord Occidentale ha evidenziato un crollo del 44,90%. Nel corso del 2012 la regione che ha subito meno la riduzione dei volumi di mutui erogati è stata la Sardegna che ha ceduto’solo’ il 15%; la Lombardia ha accusato il 48,56%. E su base annua, la provincia di Monza e Brianza risulta tra le peggiori in assoluto. Se a Oristano – migliore provincia in assoluto – i mutui erogati alle famiglie sono aumentati del 15,44%, a Monza sono stati inferiori del 62,82% rispetto all’anno precedente. Quasi un record negativo.