Serie B, Reggiana-Monza: biancorossi scarichi, in Emilia finisce 3-0 - VIDEO
Calcio Ac Monza serie B Reggiana-Monza 3-0 - foto Buzzi/Ac Monza

Serie B, Reggiana-Monza: biancorossi scarichi, in Emilia finisce 3-0 - VIDEO

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, decima giornata di Serie BKT, primo tempo ingessato e ripresa sbloccata dall’ex Radrezza, che poi arrotonda con Kargbo e Mazzocchi. E adesso anche Brocchi è chiamato a rispondere di una classifica al di sotto delle aspettative.

45’ st4 - Finisce qui. Il Monza sprofonda a Reggio Emilia e incassa un 3-0 che fa molto male. Una Reggiana remissiva nel primo tempo, praticamente mai in possesso palla, nella ripresa sblocca il risultato con l’ex Radrezza e poi infierisce su una squadra che non ha mai dato l’impressione di saper reagire. I festeggiamenti a centrocampo degli emiliani, che gioiscono a lungo in gruppo, la dice lunga sull’exploit di una squadra che solo pochi giorni fa ne aveva incassati 7 dal Lecce e, come dice la tribuna, si aspettava un avversario “più pericoloso”. Un risultato che per come è maturato mette in forse per la prima volta anche la posizione di Brocchi, che dovrà rispondere di una prestazione sotto tono e soprattutto di una classifica sempre meno soddisfacente. Sulla quale anche il presidente Paolo Berlusconi, nel giorno del suo compleanno, non aveva nascosto la propria parziale insoddisfazione.

Calcio Ac Monza serie B Reggiana-Monza 3-0 - foto Buzzi/Ac Monza

Calcio Ac Monza serie B Reggiana-Monza 3-0 - foto Buzzi/Ac Monza

45’ st- Fallo sulla linea dell’area ai danni di Colpani e giallo a Martinelli. Barillà colpisce male, l’azione in attacco continua ma il Monza spreca con Mota: traversone morbido fuori misura, si perde a lato

44’ st- Rosso a Cambiaghi per fallo a metà campo su Barillà. Punizione in attacco giocata malissimo dal Monza, con Barberis e Bellusci che dialogano nello stretto e fanno partire un traversone in mezzo senza pretese

43’ st- La Reggiana sostituisce Varone, entra Espeche. Ora in campo sono gli emiliani a giocare sul velluto. Quattro minuti di recupero.

40’ st- GOL DELLA REGGIANA - Punizione dalla sinistra, il Monza non riesce a liberare e i rimpalli finiscono a Mazzocchi, il più atteso, che infila Lamanna per il 3-0. Caporetto Monza

37’st- Giallo a Bellusci per fallo di frustrazione a metà campo. Sta prendendo forma una sconfitta pesante ma anche brutta per l’incapacità dei biancorssi di risollevare le sorti di un match che li ha visti in costante possesso palla

35’st- Ci arriva Barillà al tiro, ma anche in questo caso è centrale. Troppo poco per questo Monza, che continua a spingere ma senza frutto

32’st- Gol annullato al Monza! Marin dalla destra calcia, Gytkjaer si avventa e mette dentro, ma da posizione irregolare. Fuori Radrezza e dentro Pezzella, Kargbo e Cambiaghi

Il prepartita sul terreno del Mapei Stadium

Il prepartita sul terreno del Mapei Stadium

32’st- Serie di corner per il Monza, con Frattesi respinto al limite e nuovo angolo.

30’st- Gytkjaer potrebbe servire in area Mota sul secondo palo, ma da posizione troppo defilata tenta di sorprendere il portiere avversario sul primo palo, ma spedisce a lato

27’st- Colpani avrebbe la palla per rimettere in partita il Monza ma a due passi trova le mani di Cerofolini. Triplice cambio per Brocchi: fuori Colpani, Paletta e Machin, dentro Marin, Donati e Barillà

25’st- GOL DELLA REGGIANA - Kargbo con la sua velocità si invola sulla sinistra, chiude in mezzo saltando Bellusci e resistendo al tardivo intervento di Paletta. La Reggiana fa 2-0 e ora per questo Monza si fa davvero dura

23’st- I centrocampisti del Monza ricevono lo scarico dalla difesa ma troppo spesso sono portati a giocare spalle alla porta, arretrando il poi ulteriormente. Giallo per il portiere Cerofolini per perdita di tempo

21’st- Dentro Gytkjaer per Maric. Il Monza ha bisogno di segnare per raddrizzare la partita e dare una svolta alla classifica

19’st- Corner Monza: Barberis pesca bene Sampirisi, che non stacca ma di testa colpisce senza forza e Cerofolini para

16’st- Alla fine Ajeti il giallo se lo prende. Ennesimo fallo su Mota a metà campo. Il Monza affonda da destra, la difesa reggiana pasticcia e libera, ma il Monza resta in attacco

14’st- Colossale occasione di Mota Carvalho, che in area si libera di Ajeti e calcia a tu per tu cn Cerofilini ma spedisce a lato

13’st- Doppio cambio Reggiana: l’atteso Mazzocchi entra in campo al posto di Zamparo, fuori Lunetta e dentro Libutti

11’st- Colpani protesta per un nuovo episodio discusso in area, ma l’arbitro

10’st- GOL DELLA REGGIANA - Machin controlla male sulla respinta difensiva del corner. Radrezza recupera palla, si avvicina all’area e calcia nell’angolo sinistro di Lamanna. Gol dell’ex per classe 1993, che a Monza giocò 8 partite nel 2014

8’st- Altra grandissima occasione per la Reggiana, con Kargbo che mette a sedere Paletta, la mette in mezzo e non trova il tap in vincente di Varone, grazie anche al recupero di Colpani. Cambio di fronte e punizione di Colpani, con Bellusci solo in area che colpisce di testa ma lo fa malissimo

5’st- Accesissime proteste della Reggiana per un presunto contatto in area tra Carlos Augusto e Lunetta

4’st- Frattesi si accentra, calcia e si vede deviare il rito. Primo corner della ripresa e qualche protesta per l’atterramento di Sampirisi in area. Intanto la panchina monzese si scalda, con Gytkjaer in movimento. Lui che in settimana aveva accusato un affaticamento al flessore

2’st- Piove su Reggio Emilia e il Monza ricomincia da dover aveva terminato, con i continui scontri tra un Mota Carvalho più spento del solito e Ajeti, che fa sentire la sua fisicità anche a palla lontana

1’st- Si ricomincia. Nessun cambio tra i 22 in campo

Troppo poco per sperare che gli equilibri si potessero rompere. Di fronte a un avversario sin qui remissivo, il Monza non è riuscito a cambiare marcia e a sbloccare il risultato. Una punizione deviata in angolo per Barberis e un contropiede con Kargbo per i reggiani, dopo incomprensione tra Sampirisi e Bellusci, le due emozioni più grandi di questa prima metà gara.

45’pt- Prolungata azione del Monza in area della Reggiana, con Maric prima e Colpani poi che si muovono bene nello stretto, ma poi regalano palla alla difesa emiliana. Dopo un minuto di recupero, l’arbitro fischia la fine del primo tempo

43’pt- Giallo per Sampirisi per fallo su Kirwan. In questo caso, un giallo forse fin troppo generoso. La punizione dalla sinistra la calcia Radrezza, ma il Monza si chiude bene. Peccato che sullo sviluppo dell’azione, Maric salti da solo di testa regalando palla agli avversari, Bellusci e Sampirisi si ostacolino e Kargbo si involi in area incrociando un sinistro che esce di pochissimo . Grande occasione della Reggiana su doppio errore monzese

41’pt- Gioco fermo per un infortunio a Kargbo, anticipato non fallosamente da Barberis nel corso dell’ultima azione. Il 24 della Regia è stato sicuramente il migliore dei suoi in questa prima metà gara .

40’pt- La Reggiana nelle rimesse dal fondo parte molto bassa e subisce il pressing alto del Monza. Corner per Colpani, ma la difesa libera

38’pt- Tutta la Reggiana nella propria area, Barberis calcia a giro sul secondo palo ma la palla non scende

37’pt- Carlos Augusto sterza al limite e guadagna una punizione poco fuori dalla lunetta

35’pt- Ancora una sgroppata palla al piede di Colpani, che poco fuori dall’area viene steso da Varone, che era in diffida e si prende un giallo. Calcia Barberis e sul secondo palo si deve allungare Cerofolini per deviare in angolo. Dopo il corner, contropiede in parità numerica della Reggiana, con Radrezza che serve in mezzo, Carlos Augusto che interviene di testa e Varone che spara alto

33’pt- Primo angolo per la Reggiana, con Radrezza che calcia sul dischetto. Fallo di sfondamento e il Monza che riparte da dietro, sempre con il fraseggio tra Bellusci e Paletta

30’pt- Partita sin qui non bella e squadre abbastanza bloccate. Machin in questa fase più arretrato e Barberis più alto, ma è l’intero centrocampo a rotazione muoversi per creare spazi

27’pt- Con il Monza in possesso di palla basso, le due punte Mota e Maric si schiacciano in un paio di metri quadrati. Schermaglie tra Mota e Ajeti con palla distante

25’pt- Lunetta sbaglia in fascia e Frattesi è lestissimo a recuperare palla e a triangolare per due volte di fila con Maric. Proprio il croato arriva in area e calcia di destro, ma troppo sbilanciato all’indietro per imprimere forza. La difesa reggiana sbroglia. Intanto Gariglio continua ad arbitrare con manica larga e grazia Ajeti per un duro intervento a metà su Colpani

23’pt- Ritmo tutto sommato lento, con il Monza che cerca di far aprire la Reggiana e gli emiliani chiusi in difesa, poi rapidi nel tentare le ripartenze. Possesso palla molto sbilanciato vero il piatto dei biancorossi, ma sin qui risultato ancora inchiodato sullo 0-0

21’pt- Fase spezzettata della gara, poi il Monza si distende con Machin che serve a sinistra sulla corsa Colpani. Taglio dell’area e Mota anticipato

18’pt- Mota in anticipo su Ajeti fa sponda per l’inserimento di Frattesi, che però è chiuso per vie centrali.

16’pt- Prosegue la battaglia tra Barberis e Zamparo, che arretra e fa valere la propria fisicità e costringe l’8 di Brocchi a rincorrere e fare fallo. Ora la Reggiana sembra aver abbassato ulteriormente il proprio baricentro e arriva a schierare contemporaneamente anche sette uomini sulla linea di difesa

14’pt- Cross lungo anche per il Monza, con Colpani bravissimo a inserirsi e soprattutto a stoppare di petto in corsa, salvo poi perdere l’equilibrio in area. Tutto regolare

12’pt- Ancora un traversone lungo a scavalcare il centrocampo e Zamparo costringe agli straordinari Paletta, che subisce la carica ed evita il calcio d’angolo

11’pt- La linea a tre della difesa reggiana consente ai locali di popolare di più il centrocampo. Ma è la velocità di Kargbo a creare il primo pericolo per il Monza: involata sulla sinistra, Bellusci messo a sedere e destro a rientrare su cui devia Lamanna

9’pt- Ancora Zamparo che arretra e anticipa di testa Barberis. Scambio nello stretto con Kargbo, ma Bellusci recupera. Dall’altra parte, Sampirisi molto alto e in dialogo con Machin, che crossa in mezzo senza però alzare il pallone. Poco dopo, ancora Machin al limite dosa male l’assist per il taglio di Mota e Cerofilini blocca

9’pt- La Reggiana recupera palla a metà, Lunetta sfugge a Barberis e arriva al tiro da fuori: piatto strozzato abbondantemente fuori. Ma è il Monza a tenere la palla, come suo solito

6’pt- Bel giro palla del Monza, che tutto di prima la sposta da sinistra a destra. Sampirisi entra in area con un cross basso respinto dagli emiliani. Gran corsa in questo avvio di Maric, che rincorre avversari e palloni con un pressing senza sosta

4’pt- Terreno non in perfette condizioni, soprattutto a ridosso delle due aree piccole e nella zona di centrocampo che in questo primo tempo vede la Reggiana in difesa. Buono scambio nel frattempo tra Kargbo e Zamparo, che arriva al tiro. Lamanna si abbassa e blocca in due tempi

2’pt- Subito angolo per il Monza e Dany Mota di destro trova l’opposizione di Cerofilini, che gli dice no di petto

1’pt- Partiti, prima palla per il Monza.

Non piove, su Reggio Emilia. La splendida cornice del Mapei Stadium accoglie le squadre che stanno facendo il loro ingresso in campo. Fascia di capitano sul braccio di Giuseppe Bellusci e Monza in maglia bianca

La Reggiana ha perso quattro delle prime otto partite di questo campionato: solo nel 1929/30 ha cominciato peggio in termini di sconfitte in Serie B (sei), l’ultima volta in cui ha fatto peggio dopo nove partite è stata nel 1997/98 (cinque). 

Le formazioni.
Reggiana: Cerofilini, Ajeti, Rozzio, Martinelli, Kirwan, Rossi, Varone, Lunetta, Radrezza, Kargbo, Zamparo. A disposizione: Voltolini, Venturi, Zampano, Mazzocchi, Pezzella, Libutti, Espeche, Cambiaghi, Marchi, Gatti, Voltan. All: Alvini
Monza: Lamanna, Sampirisi, Paletta, Bellusci, Carlos Augusto, Barberis, Frattesi, Colpani, Machin, Mota Carvalho, Maric. A disposizione: Sommariva, Di Gregorio, Donati Fossati, Gytkjaer, Bettella, Scaglia, Barillà, Armellino, Lepore, Marin, Pirola. All: Brocchi

La Reggiana solo 15 giorni fa ne aveva incassate 7 a Lecce e che in classifica attende ancora gli eventuali punti della sfida interna con il Cittadella, rinviata a causa Covid proprio tra le fila emiliane lo scorso 24 ottobre

Anche se, a dire il vero, ciò che più d’ogni altro ha fatto parlare – suo malgrado – della Regia, è stato sin qui il 3-0 a tavolino patito proprio la settimana successiva contro la Salernitana, con i campani non disposti a concedere il rinvio di una gara che gli ospiti non avrebbero potuto chiedere, dopo lo slittamento proprio della sfida con il Cittadella.

Alla sfida con il Monza la Reggiana ci arriva così con un bottino di due vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Nell’ultimo turno, contro la Cremonese, gol di testa di Costa e pareggio della Cremonese al 90esimo, quando ormai sembrava che i tre punti potessero essere affare del Mapei Stadium.

Sarà Matteo Gariglio di Pinerolo a dirigere la partita. Gli assistenti sono Valerio Colarossi della sezione di Roma 2 ed Enrico Caliari di quella di Legnago. Quarto ufficiale Marco Ricci di Firenze. L’arbitro Gariglio ritroverà i biancorossi appena quattro giorni dopo essere stato il quarto uomo nel recupero contro il Vicenza. Due invece i precedenti da arbitro contro i brianzoli: Monza-Pro Piacenza 2-0 in Lega Pro il  24/3/18 e Imolese-Monza 1-3 del 22/5/19, nei playoff sempre di Lega Pro. 

Per l’ultima sfida diretta tra le due squadre bisogna fare un salto indietro di dieci anni: l’ultimo confronto in campionato risale alla stagione 1998/99. Dopo cinque successi nelle precedenti otto gare contro il Monza in Serie B, la Reggiana non ha vinto nessuna delle successive cinque partite contro i lombardi in cadetteria (3 pareggi, 2 perse).

Senza Boateng (caviglia), con Gytkjaer recuperato, in attesa di Balotelli e nel giorno del compleanno del presidente Paolo Berlusconi. Il Monza scende in campo alle 15 al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro la Reggiana, decima giornata di Serie BKT. Arbitra Matteo Gariglio di Pinerolo, la cronaca in diretta su www.ilcittadinomb.it.

CONVOCATI e L’INTERVISTA A GIULIO DONATI


© RIPRODUZIONE RISERVATA