Calcio serie B/Monza-Reggina 1-0:  decide  Mota Carvalho, rigore parato a Boateng. Il video delle dichiarazioni di D’Errico
Boateng in azione (Foto by Foto Buzzi)

Calcio serie B/Monza-Reggina 1-0: decide Mota Carvalho, rigore parato a Boateng. Il video delle dichiarazioni di D’Errico

Match all’U-Power Stadium. Da segnalare nel primo tempo una “parata” non ravvisata di un difensore ospite su cross di Frattesi. La Reggina, in dieci per tutto il secondo tempo, tenta invano di agguantare il pari nei cinque minuti finali.

FINITA: IL MONZA VINCE 1 - 0: probabilmente avrebbe anche potuto segnare un paio di gol in più sfruttando la superiorità numerica per tutto il secondo tempo e invece preferisce regalarsi cinque minuti thrilling nel finale di gara. In ogni caso vittoria meritata per la squadra di Brocchi che porta a quattro i risultati utili consecutivi in campionato.

47’ Ammonito Delprato per fallo sulla ripartenza di Colpani lanciato a campo aperto sulla trequarti ospite.

45’ Quattro minuti di recupero, Reggina in avanti. Sbroglia la difesa del Monza, rimessa dal fondo che Lamanna batterà senza fretta

42’ Il Monza con un po’ troppa confidenza in uscita, visto il punteggio, regala palla a Rivas che però non riesce ad approfittarne. La sua conclusione è respinta da Bellusci.

40’ Grande occasione per il Flaco Colpani che entra in area dopo una bella triangolazione stretta al limite e riesce a concludere di punta purtroppo per lui addosso a Plizzari che respinge. Con la palla impazzita in mezzo all’area, il direttore di gara fischia il classico fallo di confusione.

36’ Ammonito Bellusci per pedata rifilata a Bellomo. Nella Reggina entra Rivas per Situm, un esterno offensivo per un terzino tra gli amaranto che nel finale cercheranno il pareggio.

35’ Esce Boateng ed entra Colpani. Al di là del rigore sbagliato, non la miglior prestazione per il trequartista con il numero 7.

32’ Ancora Carlos Augusto devastante sulla sinistra. Questa volta mette palla bassa sul rigore, ma i compagni sono tutti risucchiati dalla porta e la Reggina riesce ad allontanare.

27’ I calabresi hanno alzato un muro in area ed ogni conclusione incoccia le gambe o il corpo di qualche difensore. Il Monza preme alla ricerca di uno spiraglio.

25’ Continua a spingere il Monza per trovare il gol della sicurezza. Il giropalla funziona e trova spesso liberi gli esterni. Ancora una volta c’è spazio per calciare con Carlos Augusto, il destro però è meno raffinato del mancino e la palla vola alta.

21’ La superiorità numerica del Monza è evidente: ogni volta che prendono palla, i biancorossi ora riescono facilmente ad arrivare all’area di rigore ed ha costruire qualcosa di pericoloso. L’ultima occasione capita sui piedi di Boateng dopo azione di calcio d’angolo, ma il 7 non riesce a trovare la porta colpendo al volo da dentro l’area.

Mister Brocchi dà indicazioni

Mister Brocchi dà indicazioni
(Foto by Foto Buzzi)

18’ Traversa del Monza. Bellissima palla di Fossati per la spinta di Carlos Augusto, il terzino entra in area e va col piatto mancino diretto in porta, fermato solo dalla traversa.

15’ Cambi per il Monza: dentro Fossati, Barillà e Maric per Barberis, D’Errico e Gytkjaer

12’ Super parata di Plizzari. Boateng angola alla sinistra dell’ex portiere del Milan. Il tuffo è strepitoso, si allunga e mette in angolo.

11’ Rigore per il Monza, palla profonda di Frattesi per Mota. Il portoghese sprinta a tutta velocità per arrivare prima di Plizzari e ci riesce. Il portiere è obbligato ad atterrarlo. Boateng sul dischetto.

Dany Mota Carvalho autore del gol del Monza.

Dany Mota Carvalho autore del gol del Monza.
(Foto by Diego Marturano)

9’ GOOOOOOOOOL DEL MONZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA: calcio d’angolo perfetto di Barberis sulla testa di Mota Carvalho che spizzica quel tanto necessario ad angolare e mettere fuori causa Plizzari. La rete è arrivata nel momento giusto per strappare il match.

7’ Ammonito Barberis per fallo tattico a metà campo. Poco prima Gytkjaer non ha sfruttato a dovere una bella ripartenza di Mota che gli aveva dato palla in area pronta ad essere calciata: il danese perde tempo nel controllo e non riesce nemmeno a tirare in porta.

5’ Cominciato l’assedio. La Reggina difende a 5 con Bellomo abbassato sulla linea di centrocampo, il Monza si mette nella metà campo amaranto.

2’ Espulso Folorunsho. Secondo giallo per lui giustissimo, entrata diretta piede a martello sulle caviglie di Barberis; Reggina in dieci per tutto il secondo tempo.

INIZIA IL SECONDO TEMPO

Una fase di gioco

Una fase di gioco
(Foto by Foto Buzzi)

FINITO IL PRIMO TEMPO: Grandi occasioni non ce ne sono state. Il Monza comincia forte, ma la Reggina, dopo qualche minuto di ambientamento, rialza la testa e ne esce un primo tempo bloccato senza veri e propri spunti per nessuna delle due squadre. Migliora nel finale l’efficacia del possesso palla del Monza, che dovrà ripartire da questo nel secondo tempo

48’ L’azione continua, D’Errico raccoglie sulla trequarti e punta ancora il fondo, venendo atterrato sul lato corto dell’area. Il calcio punizione successivo di Barberis è forte e teso, diretto in porta sul primo palo; viene messo in angolo, ma non c’è più tempo. Si va al riposo sullo 0-0

47’ Azione di sfondamento sulla sinistra di Carlos Augusto: il terzino brasiliano trova il fondo e spara un missile a centro area che nessuno dei compagni riesce a deviare.

46’ Ammonito Folorunsho per fallo su Boateng a metà campo.

45’ Tre minuti di recupero.

43’ Poche occasioni all’U-Power Stadium e squadre che si fronteggiano con grande attenzione. Ammonito Boateng per trattenuta a metà campo.

Kevin Prince Boateng - foto Ac Monza

Kevin Prince Boateng - foto Ac Monza

38’ Dopo aver analizzato meglio un replay, c’è una parata non ravvisata di un difensore su cross di Frattesi al 30’. Rigore negato al Monza che poteva assolutamente starci.

35’ Negli ultimi dieci minuti del primo tempo e nell’intervallo, Brocchi dovrà assolutamente mettere mano alla distribuzione degli spazi della sua squadra. Troppi giocatori bloccati e poco movimento rendono la manovra succube della giocata del singolo.

30’ Quando i biancorossi riescono a superare la prima linea di difesa e a cambiare lato velocemente con il pallone, trovano anche il fondo con relativa costanza rendendosi più pericolosi.

26’ Gioca in ampiezza la Reggina e sfrutta meglio gli spazi. Il Monza sembra un po’ sorpreso dalla personalità dei calabresi che dopo i primi minuti di evidente difficoltà stanno trovando una solidissima prestazione al Brianteo.

21’ Cambio per la Reggina, esce Rossi zoppicando, al suo posto Stavropoulos: tatticamente non cambia nulla, difensore per difensore. Stavropoulos va a fare il terzo di sinistra.

18’ Fa tutto D’Errico: il capitano punta due uomini sul lato colto dell’area e si libera per mettere il tracciante sulla testa di Gytkjaer: il danese manca l’appuntamento con il gol e il pallone sfila comunque a lato di pochissimo con Plizzari a spingerlo fuori con gli occhi.

D’Errico ha sfiorato un gol al 18’

D’Errico ha sfiorato un gol al 18’
(Foto by Fabrizio Radaelli)

17’ Fase piuttosto favorevole alla Reggina che guadagna un angolo finalizzato da una conclusione sparata altissima da Bianchi.

13’ Dopo i primi minuti troppo soft, la Reggina ha trovato il modo di alzarsi portando parecchi uomini in avanti e cercando di far male ai locali, specialmente con il lavoro delle catene di fascia.

11’ Partita che tutto d’un tratto si accende dal punto di vista agonistico. L’arbitro lascia molto correre e i duelli a metà campo si fanno piuttosto fisici.

9’ Ammonito Gytkjaer che sullo slancio, nel tentativo di arrivare per primo sul pallone, colpisce - sembra involontariamente - Plizzari. Il portiere rimane contuso e viene soccorso dai sanitari della Reggina.

Gytkjaer ha rimediato una ammonizione

Gytkjaer ha rimediato una ammonizione

7’ Buonissimo possesso palla del Monza: la squadra di Brocchi tiene la palla sulla trequarti ospite e quando la perde rimane comunque molto avanzata, intimorendo gli avversari che non riescono mai ad uscire.

3’ Ancora Monza: bella percussione di Donati sulla destra a seguito dell’apertura di Mota. Raccoglie il cross a centro area D’Errico, la difesa respinge. I biancorossi rimangono avanti e sul successivo cross a centro area Boateng e Gytkjaer saltano insieme per colpire di testa, producendo una facile presa di Plizzari. IN TRE MINUTI TRE TIRI IN PORTA PER IL MONZA

1’ Nemmeno un minuto di gioco e il Monza si presenta subito nell’area ospite. Palla da fermo calciata dentro da Barberis, Paletta non ci arriva ma la difesa mette in angolo. Sul corner seguente si crea un mischione in area che vede Barberis protagonista di un calcio troppo morbido per impensierire Plizzari.

E’ INIZIATA LA PARTITA: 3-5-2 la Reggina con Lafferty Bellomo davanti, formazione annunciata alla vigilia quella del Monza con Boateng dietro Gykjaer e Mota Carvalho

Il match è preceduto da un momento dedicato alla Giornata contro la violenza sulle donne seguito da un minuto di silenzio per ricordare Diego Armando Maradona.

Tutto pronto per il fischio di inizio di Monza - Reggina al U-Power Stadium. I biancorossi sono reduci nelle ultime tre gare da due vittorie, con Cittadella e Frosinone, e un pareggio con il Pordenone e occupano la nona posizione in classifica con 10 punti. I calabresi sono invece quattordicesimi con 7 punti. Questa la formazione del Monza messa in campo da mister Brocchi (4-3-1-2); Lamanna; Donati, Bellusci, Boateng, Barberis, Gytkjaer, D’Enrico, Frattesi, Paletta, Augusto, Mota.

(Aggiornamenti dal campo di Diego Marturano)


© RIPRODUZIONE RISERVATA