#Morosininpista: GP Abu Dhabi, altro errore tattico per la Ferrari
Sebastian Vettel

#Morosininpista: GP Abu Dhabi, altro errore tattico per la Ferrari

Hamilton è l’ultimo poleman della stagione, prima fila con Verstappen (Bottas secondo ma scatta ultimo per penalità). Leclerc chiude terzo e Vettel quarto, ma nel finale di Q3 un altro pasticcio per la Rossa con il monegasco che prende la bandiera a scacchi e perde l’ultimo tentativo.

Fossi in John Elkann, invece di andare a parlare con Lewis Hamilton (dando per vera l’indiscrezione della Gazzetta dello Sport di sabato 30 novembre) per portarlo in Ferrari nel 20121, quando avrà 36 anni, probabilmente 7 titoli mondiali e il cuore appagato, mi preoccuperei molto degli errori di chi in seno alla squadra mette in atto le strategie. Si possono sbagliare quelle di gara, non si possono sbagliare quelle di qualifica facendo uscire i piloti in ritardo e facendo prendere la bandiera a scacchi a uno di essi, annullandogli con ciò l’estremo tentativo. È accaduto ad Abu Dhabi a Charles Leclerc che la Ferrari ha fatto uscire per ultimo, in coda a Vettel, troppo tardi per poter effettuare il secondo tentativo e cercare di migliorare il tempo rispetto a Verstappen e partire in prima fila perché Valtteri Bottas, secondo, partirà in ultima posizione per aver cambiato due volte la power unit.

L’errore di Abu Dhabi è piuttosto grave perché attuando una tattica di uscita in pista al limite del tempo, “tirata” come ha cercato di spiegare Mattia Binotto, dal garage sarebbe dovuto per primo uscire Leclerc. Forse non sarebbe cambiato niente, come ha sentenziato Jacques Villeneuve, resta però il fatto che il tattico Ferrari non è nuovo a queste, mi si consenta il termine forte, cazzate: nel Q1 a Montecarlo Leclerc non poté effettuare un secondo giro per una perdita di tempo seguita alle operazioni di peso. Comunque sia, nel Q2 di Abu Dhabi, Charles è stato il migliore con gomme gialle, battendo Hamilton con lo stesso tipo di pneumatico. Nè Vettel, nell’ultimo tentativo, è riuscito a migliorare il tempo di Leclerc classificandosi quinto e partendo però in seconda fila.

Penso che sarà una gara molto tirata perché con le gomme gialle le Ferrari dovrebbe avere un buon passo gara, così come le Mercedes e le Red Bull. E se Leclerc fosse partito in prima fila....


© RIPRODUZIONE RISERVATA