Studio del prezzo della coppia GBP/USD: Ancora ribassista per il fallimento degli acquirenti a 1,2220

GBP/USD estende i suoi guadagni a 2 settimane consecutive, guadagnando circa l’1,49%.
Studio del prezzo della coppia GBP/USD: La coppia rimane inclinata a meno che gli acquirenti non riconquistino 1,2245.

Secondo la prospettiva del grafico giornaliero, la coppia GBP/USD è ancora orientata al ribasso e vede una solida resistenza a circa 1,2200.

La sterlina britannica ha completato con il piede giusto questa settimana e ha registrato la sua seconda settimana consecutiva in verde. Ha registrato un guadagno dell’1,49% in un contesto di mercato ottimista, come dimostrano i partiti statunitensi. La coppia GBP/USD, nello spazio FX, è scambiata a 1,2170 in ribasso nella sessione nordamericana.

Prospettive tecniche dello studio dei prezzi della coppia GBP/USD

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro per fare pratica nel forex trading

La coppia GBP/USD è ancora distorta, intrappolata nella media mobile esponenziale a 50 e 20 giorni, come mostra il grafico giornaliero. Vale la pena notare che è successo anche nella sessione europea.

Gli acquirenti della coppia GBP/USD hanno rotto la media mobile esponenziale a 50 giorni, ma sono riusciti a resistere, e la sterlina è crollata vicino al suo minimo giornaliero a 1,2062 prima di recuperare vicino al livello dei prezzi attuali.

Se gli acquirenti di GBP/USD vogliono riprendere il controllo, devono recuperare 1,2300, altrimenti i venditori resteranno in carica.

Grafico a 1 ora della coppia GBP/USD

La coppia GBP/USD, nel breve termine, è neutrale e orientata al rialzo. Dopo aver raggiunto il minimo giornaliero a 1,1759, ha iniziato a salire in modo significativo in un canale ascendente di 200 pip che ha messo una copertura sul rally di venerdì a circa 1,2245, proprio al vertice del canale. La coppia GBP/USD, anche se è saltata vicino a 1,2065, il cavo del pivot S1 ha migliorato di qualche punto e sta scambiando al rialzo la convergenza di tutte le medie mobili esponenziali orarie e il pivot giornaliero.