RedStone, una rete DeFi, riceve circa 7 milioni di dollari per migliorare l’interazione tra le blockchain e i fatti

RedStone, un sistema oracolo della DeFi, ha ottenuto un finanziamento di circa 7 milioni di dollari per costruire un database cross-chain più rapido ed economico per i processi finanziari decentralizzati.

RedStone utilizzerà il finanziamento per accelerare l’implementazione della sua prossima linea di prodotti, che migliorerà l’interazione tra blockchain e informazioni reali. Attualmente l’azienda fornisce flussi di dati a oltre 30 blockchain, come Avalanche, Ethereum e Polygon.

Nell’annuncio, il creatore di Lemniscap Roderik van der Graaf ha dichiarato che è fondamentale che i sistemi critici della DeFi, come il database cross-chain dell’azienda, si espandano per far fronte alla crescita dell’industria della DeFi.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Redstone Oracle cerca di fornire una connettività rapida e a basso costo impiegando il connettore EVM, un meccanismo unico per inserire le informazioni nelle blockchain. Poiché le informazioni si connettono istantaneamente al commercio e si cancellano da sole, questa tecnica è destinata a raccogliere rapidamente ed economicamente i dati da risorse esterne come il mercato forex e i feed dei prezzi per monete a coda lunga, NFT e materie prime. RedStone Oracle converte ora i piani di dati in registri delle chiamate alle transazioni leggendo oltre 1.000 flussi di dati che vengono aggiornati ogni 10 secondi.

Inoltre, l’azienda sta lavorando a un’architettura più efficace per i contratti intelligenti, per migliorare la compatibilità tra le blockchain e le fonti esterne di informazioni.

Il creatore di RedStone, Jakub Wojciechowski, ha dichiarato che l’architettura dei contratti intelligenti dell’azienda sarà in grado di gestire un maggior numero di dati e consentirà agli sviluppatori di aumentare la comunicazione on-chain-off-chain.