Previsione: La Banca Centrale Europea è sottoposta alla crescente pressione dell’inflazione tedesca

L’inflazione tedesca ha registrato un balzo del 7,9% ad agosto, rispetto al 7,6% di luglio, mentre si prevedeva un 7,8%. Di conseguenza, i membri più falchi della BCE hanno ribadito la necessità di un ulteriore inasprimento della BCE, che potrebbe orientarsi verso un aumento di 75 pb nella prossima riunione.

Anche se la BCE potrebbe effettuare un rialzo dei tassi più consistente del solito, l’orientamento rimane negativo per l’euro a causa della prolungata crisi energetica, e i mercati monetari prevedono ora una stretta di 62 pb.

L’euro ha recuperato un po’ e la moneta unica ha recuperato il suo precedente livello di valore. Nonostante il momentum negativo si sia moderato, come evidenziato dalla divergenza positiva dell’RSI, il bias rimane a favore della vendita dei rally dell’euro. Di conseguenza, il gap tra 1,0090 e 1,0110, che ha agito come resistenza nel breve termine, verrà chiuso.

Conclusione: Riconciliazione mensile

Non dimenticate che è l’ultimo giorno del mese, il che significa che il ribilanciamento dei cambi (F.X.) potrebbe causare una volatilità dei prezzi nelle ore che precedono il fixing di Londra alle 16.00. Sebbene la prognosi rimanga negativa per l’euro a causa del deterioramento del contesto energetico, i modelli delle banche d’investimento indicano attualmente un acquisto netto di euro. Pertanto, si raccomanda di sfumare qualsiasi rialzo dell’euro non sensibile ai prezzi.

Spiegazione degli aggiustamenti di fine mese in valuta estera

Uno dei benchmark più utilizzati per il trading in valuta estera è il Fix WMR di Londra, che si verifica quotidianamente in una finestra di 5 minuti a partire dalle ore 1600 circa di Londra. Utilizzando l’insieme standardizzato dei tassi di riferimento esteri del Fix, gli investitori in azioni e obbligazioni possono valutare le loro partecipazioni rispetto agli altri.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro per fare pratica nel forex trading

Gli orari di fissazione del WMR sono spesso associati a un picco di attività di trading e a un conseguente aumento sostanziale della liquidità del mercato. Talvolta ciò consente di effettuare consistenti trasferimenti di denaro con poche distorsioni. Tuttavia, possono verificarsi oscillazioni estreme dei prezzi quando i flussi si concentrano in modo preponderante nelle direzioni di acquisto o di vendita.

Gli estremi di mercato si verificano generalmente intorno alle 15:00-16:00 ora di Londra il giorno prima del fixing mensile, l’ultimo giorno di contrattazione del mese e fonte di maggiore volatilità. La maggior parte di queste transazioni monetarie è il risultato di aggiustamenti del portafoglio azionario.

Supponiamo che un gestore di portafoglio nel Regno Unito abbia attività denominate in dollari statunitensi e voglia proteggersi dal rischio di cambio. In questo caso, un aumento mensile del valore di tali attività indurrà il gestore ad acquistare altri dollari per coprirsi dalle fluttuazioni valutarie (vendendo il dollaro).

Se il FTSE 100 (mercato azionario britannico) è rimasto piatto questo mese mentre l’S&P 500 è salito, e se le azioni sono coperte da F.X., gli investitori del Regno Unito venderanno dollari statunitensi contro la sterlina per aumentare la loro copertura, il che causerà un aumento del tasso di cambio GBP/USD.

Quanto più forte è la performance del mercato azionario statunitense rispetto a quello britannico, tanto più USD sarà venduto contro la sterlina, causando un ulteriore aumento della sterlina. Tuttavia, il giorno successivo al fixing mensile, i forti movimenti spesso si invertono in parte. Tuttavia, data la frequenza con cui tali eventi si verificano in un mercato liquido come quello del F.X., è logico che i trader del F.X. debbano tenere d’occhio il fixing di Londra (in particolare quello di fine mese).