La SEC accusa di falsificazione i fondatori e i promotori del sospetto schema piramidale Forsage

Lunedì la SEC ha accusato 11 persone di frode in merito alla presunta truffa di cripto-Ponzi da 300 milioni di dollari Forsage.

Vladimir Okhotnikov, Jane Doe, Mikhail Sergeev e Sergey Maslakov hanno fondato Forsage nel gennaio 2020.

Secondo le statistiche di Dune Analytics, è diventata rapidamente una delle app decentralizzate (dapps) più famose sulla blockchain di Ethereum, consumando circa un quarto delle sue risorse e facendo aumentare le tariffe del gas.

Secondo la SEC, un sistema di promotori e un gruppo chiamato “Crypto Crusaders” hanno arruolato milioni di clienti da tutto l’universo.

Hanno fatto questo per inviare fondi tramite contratti intelligenti sulle blockchain di Ethereum, Tron e Binance in cambio di un pacchetto di compensazione quando hanno assunto un altro investitore – un modello finanziario che l’agenzia ha spiegato come “una guida allo studio della strategia piramidale e Ponzi”.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Nel settembre 2020, la Securities and Exchange Commission delle Filippine ha emesso un ordine di cessazione dell’attività nei confronti di Forsage.

Il Commissario per i Titoli e le Assicurazioni del Montana è intervenuto sei mesi dopo, ma i sostenitori di Forsage hanno continuato a pubblicizzare lo schema accusato.

I sostenitori dei Crypto Crusaders hanno creato grafici che sostengono di dimostrare “Perché Forsage non è uno schema Ponzi!” e li hanno condivisi sui social network.

Ellis e Thiessen si sono già accordati con la SEC, ottenendo la confisca e le ammende civili.

L’azione della SEC chiede ingiunzioni, confisca e danni punitivi nei confronti degli altri affiliati e dei quattro proprietari.