La provincia di Mendoza in Argentina accetta ora le criptovalute per le tasse

I pagamenti effettuati in criptovaluta all’amministrazione della provincia saranno convertiti direttamente in pesos argentini.


Sabato scorso, l’ufficio fiscale dello stato argentino di Mendoza ha dichiarato che le criptovalute possono ora essere utilizzate per pagare le tasse. Mendoza è il 5° territorio più grande dell’Argentina, con una popolazione di quasi 2 milioni di persone.


I clienti possono acquistare con qualsiasi portafoglio di criptovalute, come Binance, Bitso, Buenbit, Bybit, Ripio e Lemon, secondo le linee guida rilasciate dall’amministrazione di Mendoza. Secondo il quotidiano Clarin, Mendoza abbraccerà esclusivamente le monete stabili per le tasse, tra cui DAI e USDT.


Secondo lo Stato, questo nuovo programma fa parte del piano principale di trasformazione e avanzamento dell’Amministrazione fiscale di Mendoza, volto a fornire ai contribuenti molteplici modalità di pagamento delle imposte.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!


L’amministrazione ha fatto notare che i pagamenti raccolti da Mendoza saranno trasformati in pesos argentini da un fornitore di pagamenti via internet non meglio specificato.


Ad aprile, la capitale argentina, Buenos Aires, ha rivelato l’intenzione di consentire i pagamenti fiscali in criptovaluta. L’amministrazione del sindaco Horacio Rodrguez Larreta non ha stabilito una data di debutto.


Rio de Janeiro ha annunciato a marzo che le tasse comunali sugli immobili potranno essere pagate con le criptovalute a partire dal 2023.