La proprietà di Biggie Smalls diventa Crypto con i NFT di licenza musicale

OneOf, un mercato di token non fungibili (NFT), presenta la sua prima partnership con la proprietà della defunta icona del rap Biggie Smalls.

Ogni versione del set di immagini concettuali del profilo “Sky’s the Limit” consente ai suoi proprietari di votare l’assegnazione di un freestyle di Christopher Wallace non registrato in precedenza.

La partnership è la prima rivelazione NFT di questo tipo da parte della proprietà del rapper. Anche il Brook Metaverse, un’altra impresa della proprietà che sarà lanciata a breve come “multiverso del patrimonio, della musica e dell’infotainment”, sarà accessibile attraverso gli NFT.

Come si legge nella pagina web, i piani di voto del collettivo saranno veicolati attraverso una rete Discord personale e protetta da gettoni, con i guadagni generati dal test del freestyle che torneranno direttamente al forum.

Negli ultimi tempi, figure iconiche sono state rapide nel cimentarsi con le ultime tecnologie, mentre le alleanze Web3 nel settore del divertimento diventano sempre più famose.

Lo scorso gennaio, la proprietà di Elvis Presley ha creato la sua prima avventura nel multiverso in collaborazione con Decentraland, come parte di un tentativo più ampio di costruire un “caveau” Web3 dei diritti di proprietà del creatore.

Nonostante l’attuale espansione di OneOf al di fuori dell’industria musicale, Josh James, presidente dell’azienda, ritiene che la collaborazione con la proprietà di Biggie sia la più importante finora.

Il party di lancio della piattaforma si terrà in collaborazione con EmpireDAO, un’area di co-working per criptovalute appena lanciata a Manhattan.