Il Ministero delle Finanze russo è interessato a collaborare con altre nazioni per un forum sui pagamenti in Stablecoin

La Russia ha avviato colloqui ad alto livello con i suoi alleati per la creazione di una console di stablecoin per i pagamenti internazionali. Secondo l’agenzia di stampa governativa TASS, il Ministero delle Finanze sta guidando i tentativi di scoprire metodi alternativi per i pagamenti globali dopo essere stato colpito da una serie di restrizioni.

Il viceministro delle Finanze Alexey Moiseev ha dichiarato che il Ministero sta attualmente operando con diverse nazioni per stabilire sistemi bilaterali che non utilizzino dollari ed euro. Ha dichiarato che fornisce strumenti tokenizzati collettivamente accettabili che saranno utilizzati su questi canali, fondamentalmente sistemi di compensazione che stanno sviluppando in collaborazione con le nazioni.

Nel suo discorso, Moiseev ha affermato che le stablecoin suggerite saranno agganciate a un meccanismo riconoscibile come l’oro, che sarà chiaro a tutte le nazioni coinvolte.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

All’inizio di questa settimana, la banca centrale e il ministero delle Finanze del Paese hanno affermato che la Russia non può permettersi di trascurare l’importanza delle valute digitali per i pagamenti internazionali, considerando l’attuale clima geopolitico. Moiseev ha dichiarato che, anche se a breve termine verrà approvata una legge per legalizzarne l’uso, prima verrà istituito un regime legale appropriato per evitare l’uso improprio da parte di truffatori e trafficanti di droga.

Le attività che hanno scatenato l’interesse della Russia per i beni virtuali

Dopo mesi di ostilità inattiva, la Russia ha attaccato l’Ucraina a febbraio, spingendo le forze occidentali a imporre diverse restrizioni. I principali marchi hanno cessato le attività in Russia e le tensioni sono aumentate dopo che la Russia è stata espulsa dal canale SWIFT. Secondo i risultati, il mercato russo ha subito una contrazione del 10%, poiché oligarchi e organizzazioni si sono rivolti agli asset virtuali per evitare le restrizioni.

Sono stati fatti dei tentativi per studiare un rublo virtuale, dato che le scelte dei dirigenti si sono esaurite. Moiseev ha dichiarato che la Russia intende motivare i conducenti di valute virtuali municipali dopo aver notato una tendenza dei residenti russi a fare trading sui mercati forex.