I prezzi dell’oro scendono, ma il rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti potrebbe essere una notizia molto peggiore

Il giorno precedente i prezzi dell’oro sono scesi al livello più basso da luglio. In contrasto con l’aumento del dollaro USA, il metallo giallo anti-fiat è sceso mentre il rendimento dei Treasury USA a 2 anni ha toccato un nuovo massimo dell’anno. L’oro sta soffrendo a causa della stretta monetaria globale, guidata dagli Stati Uniti.


La maggior parte del mese di agosto è stata trascorsa dagli investitori che hanno rivisto le loro previsioni per un cambiamento di politica della Federal Reserve nel 2023.

Di conseguenza, il dollaro USA e i tassi obbligazionari sono aumentati. L’imminente rapporto sull’occupazione della più grande economia del mondo è al centro dell’attenzione per le prossime 24 ore. L’aumento previsto delle buste paga non agricole per il mese di agosto è di circa 300.000 unità. Si tratta di un dato sostanzialmente inferiore rispetto ai 528.000 guadagni registrati a luglio.

Secondo le stime economiche, il mercato del lavoro statunitense dovrebbe rimanere rigido. Con un aumento previsto del tasso di partecipazione alla forza lavoro al 62,2% dal 62,1%, il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere stabile al 3,5%. A luglio ci sono state oltre 11,2 milioni di opportunità di lavoro, molto più che negli anni precedenti l’epidemia. Se il rapporto sull’occupazione si manterrà forte, è probabile che la Fed rimanga orientata verso il mercato del lavoro, il che sarebbe una cattiva notizia per l’oro.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro per fare pratica nel forex trading

Analisi tecnica dell’oro

L’oro è in costante calo dall’inizio di agosto e ora sta testando un supporto chiave: il punto di minimo di luglio (1681) e il punto di minimo del 2021 (1676). Il livello di estensione di Fibonacci del 78,6% a 1651 verrebbe raggiunto in caso di ribasso, mentre il livello del 100% a 1609 verrebbe seguito poco dopo. Altrimenti, l’attenzione si sposterebbe sulla media mobile semplice (SMA) a 20 giorni prima dell’importante trendline discendente di marzo, se il mercato dovesse girare al rialzo.

Quasi l’84% dei trader al dettaglio è net-long sull’oro, secondo l’indice IG Client Sentiment (IGCS). In generale, l’IGCS agisce come un indicatore ritardatario. Dato che la stragrande maggioranza degli operatori di mercato è positiva, questo potrebbe indicare che il prezzo dell’oro continuerà probabilmente la sua tendenza al ribasso.

Il potenziale di guadagno è ora del 5,11% rispetto al giorno precedente e del 6,9% rispetto alla settimana precedente. Nel complesso, i recenti e continui cambiamenti di umore forniscono un’argomentazione più convincente per una posizione di trading ribassista-contrarian.