Coinbase ha ottenuto il permesso di fornire una suite completa di servizi di criptovaluta nei Paesi Bassi

Coinbase, uno scambio di criptovalute, ha comunicato di “essersi ufficialmente registrato presso la banca centrale olandese come fornitore di criptovalute”.

L’azienda ha dichiarato di essere entusiasta di essere il primo exchange di criptovalute a livello mondiale a ottenere l’autorizzazione alla registrazione presso la DNB, sottolineando che Coinbase Custody International e Coinbase Europe sono entrambi riconosciuti come fornitori di servizi di criptovalute nel registro pubblico della DNB.

Nana Murugesan, vicepresidente delle operazioni globali e commerciali di Coinbase, ha dichiarato che l’azienda ha preso provvedimenti per collaborare con il governo, i politici e le autorità per influenzare il futuro in modo responsabile.

Secondo il dirigente, i Paesi Bassi sono un importante mercato internazionale per le criptovalute ed è lieto che Coinbase possa offrire la promessa dell’economia delle criptovalute a questo mercato.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Coinbase ha notato che serve i consumatori di circa 40 nazioni europee attraverso centri specifici nel Regno Unito, in Irlanda e in Germania. Inoltre, l’azienda sta cercando di ottenere ulteriori registrazioni o richieste di licenza in diverse regioni importanti.

Ad agosto, la banca centrale olandese ha avvertito che Binance vende illegalmente prodotti di scambio di criptovalute. L’autorità di vigilanza ha avvertito che ciò potrebbe aumentare la probabilità che i clienti siano coinvolti nel riciclaggio di denaro o nel finanziamento del terrorismo.

Binance Holdings è stata sanzionata per 3,4 milioni di dollari dalla DNB a luglio per infrazioni “estremamente significative”. La borsa di criptovalute ha chiesto alla banca centrale l’autorizzazione a operare nel Paese.