• Martedì 08 Settembre 2020
  • (0)

Villa reale di Monza ancora chiusa dopo il lockdown: le interviste al presidio dei lavoratori

Martedì 8 settembre 2020, a sei anni dalla riapertura dopo i lavori di recupero non è stato un buon compleanno per la Villa Reale di Monza: nel pomeriggio è andata in scena la protesta dei lavoratori dipendenti di Nuova Villa reale che, corona in testa e torta, hanno voluto raccontare il limbo occupazionale in cui si trovano ormai da marzo.

LEGGI Stallo alla Villa reale di Monza, l’8 settembre manifestano i lavoratori del concessionario
LEGGI Villa reale di Monza chiusa, lettera aperta dei lavoratori: «Sindaco, ci siamo anche noi»
LEGGI Monza, la Villa reale sotto scacco: nessuno sa quando riaprirà (tutta)

Dopo il lockdown, il concessionario non ha mai aperto gli spazi che gli competono (mentre il Consorzio ha riaperto quasi subito a maggio le visite agli appartamenti reali, di sua competenza). I dipendenti di Nuova Villa reale sono stati prima in cassa integrazione e poi in ferie forzate. In mattinata incontro col sindaco Dario Allevi, ma la strada per loro sembra ancora lunga.

Federica Fenaroli

Altri articoli
Guarda gli altri video