Monza: le signore del centro “Il Sorriso” creano sciarpe e cappelli per chi vive sulla strada
Meridiana il sorriso (Foto by Alessio Ajelli)

Monza: le signore del centro “Il Sorriso” creano sciarpe e cappelli per chi vive sulla strada

Le ospiti del centro gestito da La Meridiana a Monza hanno lavorato per mesi per realizzare i caldi capi che sono stati consegnati nei giorni scorsi ai City Angels. Ora saranno i volontari a portarli a quanti ne hanno più bisogno.

Si chiama centro di aggregazione, ma è molto, molto di più. “Il Sorriso”, spazio gestito dalla cooperativa La Meridiana negli spazi di via Enrico da Monza, accoglie ogni giorno persone anziane autosufficienti, con la proposta di attività di animazione e stimolazione mentale che, spesso, sono le stesse ospiti a proporre e a definire con gli operatori e i referenti della struttura, guidati da Silvia Zecchini. L’esempio di tutto questo è un progetto che mostra più di ogni altro gesto, l’impegno e la generosità di persone capaci di donare ancora molto alla loro comunità e a chi ha più bisogno. Le signore che frequentano il centro hanno infatti scelto di lavorare per mesi e realizzare sciarpe, cappelli, guanti e coperte per i senzatetto della città. Talvolta accade anche che qualcuno dei senza fissa dimora passi da “Il Sorriso” e si fermi per un momento di ristoro.

Le signore del centro, sempre disponibili, hanno così voluto pensare a quanti, soprattutto in questo periodo dell’anno, vivono in condizioni estreme sulla strada. Dagli 80 sino ai 97 anni, con la loro abilità manuale e fantasia le signore hanno animato i pomeriggi del centro (il servizio è attivo da lunedì al venerdì di tutti i mesi dell’anno dalle 14 alle 18) dal mese di ottobre sino a pochi giorni fa, coinvolgendo anche altre ospiti. Il risultato, oggi, sono quei bellissimi capi realizzati a mano con tanto amore che sono stati consegnati proprio in questi giorni ai responsabili monzesi dei City Angels. Saranno poi loro, i volontari, a distribuirli, con un the caldo e altri aiuti, a chi vive sulla strada. Accanto ad attività ludiche, canto, corsi di ginnastica, feste e uscite, per settimane e settimana il pensiero principale delle frequentatrici del centro (tutte donne) sono stati i più bisognosi.

«Un impegno fatto di tanto amore - sottolinea Zecchini, de “La Meridiana”, - e di gratuità (le signore hanno acquistato direttamente la lana e hanno aggiunto alla donazione anche altri nuovi capi di abbigliamento) che mostra come anche in una età avanzata si è parte attiva di una comunità e si è capaci di grandi gesti di generosità e amore per gli altri». Sciarpe e cappelli sono stati consegnati ai City Angels nella giornata di mercoledì 19 dicembre, anche alla presenza di Marco Belloni (Servizi sociali del Comune), dell’assessore Desiré Merlini e dei responsabili de “La Meridiana”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA