Starlink supera il soft cap mensile di utenti residenziali con 1TB

Il web Starlink di SpaceX ha incluso una velocità di trasferimento illimitata sin dall’inizio e i clienti che superano 1 TB di informazioni utilizzate in un solo mese saranno attualmente “limitati” una volta arrivati a tale limite.

Venerdì Starlink ha inviato un’e-mail ai clienti di tutti gli Stati Uniti e del Canada per illustrare la nuova strategia di “Fair Use”, che prevede che i clienti privati inizino ogni mese con “Need Access” (Accesso necessario) e continuino a ricevere l’inclusione con “Fundamental Access” (Accesso fondamentale) fino alla fine del periodo di ricarica mensile, se superano il limite di 1 TB.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro e imparare a fare CFD Trading>>>è gratis

L’accesso fondamentale implica una “deprioritizzazione” dell’utilizzo, il che significa che riceveranno un numero maggiore di passaggi lenti rispetto ai clienti di Need Access in caso di utilizzo massiccio da parte dell’organizzazione. Starlink ha inoltre notato che le informazioni utilizzate tra le ore non di punta, in particolare tra le 23.00 e le 7.00, non saranno considerate nel contenitore Need da 1 TB al mese.

La società di analisi esterna Ookla ha notato che la velocità dei media di Starlink è diminuita in ogni nazione in cui è attualmente accessibile nel corso dell’anno precedente. Ookla fa riferimento all’aumento del numero di clienti e allo scopo essenziale del decadimento generale. Starlink spera ovviamente di migliorare la situazione limitando i clienti ad alto volume, che a suo dire rappresentano meno del 10% della sua base di sostenitori.