Secondo il gruppo minerario Allkem,”la stagnazione del mercato del lavoro potrebbe ridurre la produzione minerale di litio”

Per l’anno che termina a giugno 2023, l’azienda mineraria, con sede a Buenos Aires, in Argentina, prevede di produrre tra le 160.000 e le 170.000 tonnellate metriche secche (mt) di concentrato dal monte Cattlin, una diminuzione netta rispetto alle 193.563 DMT generate nel anno fiscale precedente.

A causa della carenza di lavoratori esperti nell’Australia occidentale, il gruppo Allkem Ltd ha dichiarato mercoledì che prevede una diminuzione della produzione di minerale nell’anno fiscale 2023. Tuttavia, nel trimestre in corso si prevede un aumento dei prezzi del metallo bianco.
Lo stesso ha anche previsto maggiori spese nell’anno fiscale 2023, indicando i continui effetti del COVID-19 nello stato ricco di risorse dell’Australia occidentale e un mercato del lavoro competitivo.
Si prevede che i prezzi dei minerali consecutivi più elevati aumenteranno nel trimestre di settembre a causa del recente aumento della domanda di litio, un componente cruciale delle batterie per auto elettriche, mentre il mondo tenta di passare a fonti di energia più rispettose dell’ambiente.
Allkem, che estrae anche carbonato di litio dal suo impianto di Olaroz in Argentina, ha riportato vendite del prodotto nel quarto trimestre a $ 41.033 per tonnellata franco a bordo (FOB), leggermente superiore alla sua proiezione di $ 40.000 per tonnellata FOB.
La produzione di concentrato di Spodumene per l’anno è stata di 193.563 DMT, o quasi esattamente il punto medio della sua proiezione di 192.000-196.000 DMT.
Il reddito del minatore per i tre mesi terminati il ​​30 giugno è aumentato sequenzialmente del 43,4% a 337 milioni di dollari poiché i prezzi realizzati per il minerale da cui viene estratto il litio, il concentrato di spodumene, sono più che quadruplicati.