Previsioni sul tasso di cambio sterlina/dollaro USA

Un aumento potenzialmente temporaneo del valore della prima prima prima dei dati sul PIL del Regno Unito. La svalutazione del dollaro di ieri in risposta all’inflazione statunitense (minori aspettative di rialzo dei tassi da parte della Fed) non ha influenzato in modo significativo il tasso di cambio GBP/USD oggi. Considerando lo stato dell’economia britannica e il messaggio della Banca d’Inghilterra (BoE), la prospettiva di una recessione non può essere scartata.

Ciò aumenta l’importanza del rapporto sul PIL britannico di domani che, se dovesse risultare inferiore alle previsioni, potrebbe far crollare il valore della sterlina e alimentare ulteriormente le preoccupazioni di una recessione regionale.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro per fare pratica nel forex trading


Se i dati reali dovessero seguire le stime, il dollaro potrebbe trovare qualche acquisto in ritardo, soprattutto nelle sessioni europee, grazie alle aspettative che la fiducia dei consumatori statunitensi sia più forte rispetto al numero di luglio.

Mentre gli investitori attendono i dati sul PIL del Regno Unito, la candela doji nel movimento di mercato GBP/USD di oggi indica un’esitazione a breve termine. Ha anche raggiunto il massimo di swing di 1,2293 in agosto. Per il prossimo mese o giù di lì, la mia inclinazione a breve termine favorisce il guadagno del dollaro, ceteris paribus, e quindi mantiene il range di trading del cable limitato a una zona compresa tra 1,2080 e il livello psicologico di 1,2400.

ATTEGGIAMENTO POSITIVO DEI CLIENTI IG
Con il 64% dei clienti I.G. che hanno posizioni lunghe su GBP/USD, i dati IGCS (Client Sentiment Data) indicano che i trader al dettaglio sono rialzisti sulla coppia (al momento in cui scriviamo). A causa dei cambiamenti nelle posizioni lunghe e corte, chi normalmente assume una posizione contraria rispetto all’opinione della folla, si è assestato su un bias rialzista a breve termine.