Gli Stati Uniti intensificano la politica EV per rompere con i fornitori cinesi di metallo-Andy Home

Il presidente Joe Biden ha dichiarato che l’IRA (Inflation Reduction Act) contiene la “risorsa più preziosa in assoluto per combattere il problema mortale del cambiamento climatico”.

Per aumentare la produzione nazionale di turbine eoliche, pannelli solari e veicoli elettrici, il governo federale investirà circa 369 miliardi di dollari per il cambiamento climatico e la sicurezza energetica.

L’attuale sovvenzione per i veicoli elettrici, che può arrivare fino a 7.500 dollari, viene aumentata e ampliata dall’IRA, anche se il credito d’imposta è soggetto a un requisito sulla fonte del contenuto minerale della batteria.

Almeno il 40% dei metalli essenziali della batteria, cobalto, litio, manganese e nichel, deve provenire dagli Stati Uniti o da un partner FTA (Free Trade Agreement).

I produttori di automobili si sono opposti vigorosamente al collegamento, sostenendo che la Cina deteneva ancora una posizione forte e che gli Stati Uniti rimanevano indietro nella fornitura di metalli per batterie.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Per rompere la posizione della Cina ed espandere la capacità mineraria vitale locale, o almeno amichevole, il rapporto tra sussidi e input minerari è destinato ad accelerare questo processo.

Secondo Benchmark Mineral Intelligence, la Cina produce attualmente l’81% dei catodi per batterie a livello mondiale, raffina il 75% del cobalto mondiale e lavora il 59% del litio mondiale.

Mentre la produzione combinata di Stati Uniti e Canada raffina rispettivamente solo il 3,0% e il 3,5% del litio e del cobalto mondiali e ha una capacità di catodi per batterie ancora inferiore.

Tuttavia, l’Argentina, che sta assistendo a un boom di investimenti nel litio, e l’Indonesia, che sta emergendo come polo produttivo di metalli per batterie, grazie alle sue vaste riserve di nichel, non sono presenti nell’elenco.

Data la prolungata costruzione di nuove miniere, in particolare negli Stati Uniti, le case automobilistiche fanno ancora fatica a qualificarsi per i sussidi.