GBP/USD indebolisce i guadagni guidati dalla Federal Reserve intorno a 1,2180 in vista del PIL statunitense

La coppia GBP/USD si mantiene intorno ai massimi da un mese a questa parte, con un recente allentamento dalla parte superiore.


Il dollaro USA è sceso dopo il rialzo dei tassi dello 0,75% da parte della Fed, in seguito alla provocazione del presidente Powell sulla neutralità della rete.


Con la triste produzione automobilistica britannica, i timori di un crollo immobiliare del Regno Unito e le inquietudini politiche interrogano gli acquirenti della sterlina.


Le letture flash del PIL trimestrale statunitense, la riunione del presidente cinese e i titoli politici del Regno Unito saranno importanti.

La coppia GBP/USD ha toccato il massimo mensile di 1,2186, scendendo di recente a 1,2165 a causa dell’indecisione degli orsi e dei tori nelle prime ore del mattino in Europa. La recente inazione della coppia di valute potrebbe essere legata al peso del mercato per gli eventi o i dati chiave, nonché ai timori di una flessione e al nervosismo politico nel Regno Unito. Si dice che la quotazione abbia registrato un rally di sei settimane nell’ultimo giorno in cui la Fed non è riuscita a impressionare i mercati nonostante l’annuncio di un rialzo dei tassi di 75 punti base.

Inoltre, gli ultimi titoli riguardanti la Gran Bretagna stanno sfidando gli acquirenti di GBP/USD. Secondo Reuters, la produzione britannica è aumentata a giugno del 5,5% rispetto a un anno prima, perché i timori legati alla catena di approvvigionamento hanno iniziato ad attenuarsi e i veicoli a emissioni zero hanno affrontato un mese record, ha dichiarato giovedì un addetto ai lavori. Inoltre, il Times britannico ha riportato nuovi timori di un crollo del mercato immobiliare.

Secondo la notizia, la Royal Institution of Chartered Surveyors, durante la sua recente indagine di mercato, ha affermato che il costo crescente della crisi incombente e dell’indebitamento ha portato a un tono di allerta nel mercato immobiliare commerciale.

Altrove, la curva dei rendimenti del Tesoro statunitense è caratterizzata da cautela e inversione in vista di un incontro virtuale tra Joe Biden e Xi Jinping, e anche i dati statunitensi stanno pesando sulla coppia di valute.