A causa dell’avvicinarsi del monsone, le vendite di benzina e diesel in India sono diminuite a luglio

Secondo i dati preliminari del settore, a luglio le vendite di benzina e gasolio sono diminuite in tutto il Paese rispetto al mese precedente, poiché l’arrivo del monsone ha ridotto la domanda in diversi settori e limitato la mobilità.

Il diesel, il carburante più diffuso nel Paese, ha registrato un calo del 13,1% nell’utilizzo, scendendo a 6,44 milioni di tonnellate a luglio, rispetto ai 7,39 milioni di tonnellate di giugno.

La domanda di gasolio nel Paese è significativamente influenzata dall’attività dei monsoni e di solito il consumo è più basso in luglio e agosto rispetto ad aprile e giugno.

Le piogge limitano la mobilità e anche la domanda dell’industria agricola diminuisce perché il diesel viene utilizzato per le pompe di irrigazione e per il trasporto durante la stagione delle piogge.

Una base relativamente bassa per lo stesso periodo del 2021, quando la seconda ondata di COVID-19 ha avuto un’influenza sull’economia, e una forte crescita economica hanno contribuito all’aumento del 17,1% su base annua del consumo di gasolio a luglio.

Secondo i dati, il consumo di gasolio è stato superiore del 32,4% rispetto alla domanda di 4,84 milioni di tonnellate nel luglio 2020 e del 5% rispetto alla vendita di 6,11 milioni di tonnellate pre-COVID nel luglio 2019.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro e imparare a fare CFD Trading sull’oro>>>è gratis

Rispetto ai 2,8 milioni di tonnellate di consumo del mese precedente, le vendite di benzina sono diminuite del 5% a 2,66 milioni di tonnellate a luglio.

Dopo l’allentamento delle chiusure per epidemie, l’India ha registrato una forte espansione economica del 7,1% e la sua domanda di petrolio è aumentata gradualmente.

Le vendite di GPL per cucinare sono aumentate del 4,14% rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 2,46 milioni di tonnellate a luglio. Nonostante l’aumento di 50 rupie del prezzo delle bombole.

Rispetto a luglio 2020 e luglio 2019, il consumo di GPL è aumentato rispettivamente dell’8,4% e dell’11,9%.

Il rapporto indica che la domanda è aumentata dell’8,7% mese su mese rispetto ai 2,26 milioni di tonnellate di GPL consumati a giugno.