Ad Astra | V.O. sott. Ita

Regia: James Gray

Genere: Fantascienza

Anno: 2019

Con: Brad Pitt, Tommy Lee Jones, Donald Sutherland, Ruth Negga, Greg Bryk, Lisa Gay Hamilton, Kimberly Elise, Jamie Kennedy, John Ortiz, Loren Dean, John Finn, Alyson Reed, Anne McDaniels

Brad Pitt veste i panni, o meglio la tuta intergalattica, di Roy McBride, un ingegnere aerospaziale e cosmonauta, incaricato di guidare una missione ai confini dello spazio. Roy viaggia alla volta di Nettuno alla ricerca del padre scomparso, partito ventinove anni prima per trovare segni di vita. A quanto pare la nave spaziale di Clifford McBride, il padre che a mala pena conosce, si è incagliata tra i satelliti e questa sembrerebbe essere la causa delle scariche elettriche che colpiscono la terra. In realtà, la verità per Roy sarà ben più amara, il padre infatti, oltre a poter essere ancora vivo, potrebbe anche essere il responsabile di esperimenti in grado di distruggere l'umanità e compromettere per sempre il sistema solare. Oltre a portare a galla un conflitto interiore irrisolto legato alla figura paterna, il viaggio interstellare di Roy porterà alla luce segreti che mettono in dubbio la natura dell’esistenza umana e il nostro ruolo nell’universo. Il film, diretto da James Gray, può essere visto come una sorta di Apocalypse Now dello spazio, dove la giungla è sostituita dal cosmo e Tommy Lee Jones diventa una sorta di colonnello Kurtz, un brillante astronauta scomparso anni prima e che potrebbe in qualche modo essere responsabile della crisi attuale. Come dichiarato dal regista, che ha presentato il film alla Biennale di Venezia, l’idea dei viaggi nello spazio è bella e terrificante al tempo stesso e a volte sono semplicemente un modo per fuggire. Da qui lo spostamento alla dimensione intima: la storia di un padre e di un figlio. Il messaggio di James Gray è quindi quello di apprezzare le esplorazioni e amare la Terra, preservare il pianeta e i legami umani, ad ogni costo.