Hong Kong ha assistito a lunghi prelievi per proteggere la valuta

Una misura della volatilità interbancaria di Hong Kong potrebbe richiedere un ulteriore calo per sostenere la valuta locale nel recupero delle perdite, sebbene l’indicatore sia sceso al 60% da maggio.


Il tasso interbancario a 1 mese del tasso offerto da Hong Kong è salito ai massimi di 2 anni da giugno perché l’Autorità Monetaria di Hong Kong ha ripulito il denaro dal sistema finanziario.


Il tasso a 1 mese o Hibor è in ritardo di circa 150 pb rispetto al suo omologo a 6 mesi, con lo spread tra i due esseri verso il massimo dall’ottobre 1998.


Lo scostamento significa che l’Autorità Monetaria di Hong Kong deve drenare più liquidità per spingere i tassi regionali in alto, al fine di fermare i deflussi e compensare il rialzo dei rendimenti statunitensi accelerato dall’aumento dei tassi di interesse della Fed.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro per fare pratica nel forex trading


I trader sono contenti di vendere allo scoperto il dollaro di Hong Kong rispetto ai suoi omologhi statunitensi.


Il responsabile della strategia di cambio e tassi della Cina, Ju Wang, ha affermato che i dati diffusi suggeriscono che la liquidità del dollaro di Hong Kong è ormai prosciugata e il suo saldo è molto ampio.
Ju Wang ha inoltre affermato che, a causa della durata del ciclo della Fed, il mercato potrebbe tentare di anticipare le scadenze e ha notato che il mercato si aspetta un aumento dell’Hibor a 1 mese.ù


L’Autorità Monetaria di Hong Kong ha acquistato 208,6 miliardi di dollari di Hong Kong in valuta locale dall’11 maggio, dimezzando il saldo totale della valuta nel sistema finanziario a 129,29 miliardi di dollari.

Goldman Sachs prevede ulteriori pressioni al rialzo sul tasso o hibor quando il saldo stimato scende sotto i 130 miliardi di dollari di Hong Kong. D’altro canto, la Mizuho Bank Limited stima una cifra vicina ai 100 miliardi di dollari di Hong Kong.