BitGo, una società di custodia di criptovalute, cita in giudizio Galaxy Digital per aver violato un accordo di partnership da 1,2 miliardi di dollari

BitGo, una società di custodia di criptovalute, ha annunciato lunedì l’intenzione di intentare una causa contro Galaxy Digital per aver violato l’accordo di partnership da 1,2 miliardi di dollari.


BitGo, uno dei maggiori depositari di criptovalute, ha dichiarato che chiederà a Galaxy un risarcimento di 100 milioni di dollari. Secondo un comunicato stampa, Galaxy non è disposta a pagare la somma precedentemente garantita per la rottura.


Nel comunicato stampa, R. Brian Timmons ha menzionato i recenti fallimenti di Galaxy, che a suo dire hanno riguardato ingenti somme di dollari.


Timmons ha dichiarato che o Galaxy deve a BitGo la commissione di risoluzione promessa di 100 milioni di dollari, oppure ha agito in violazione della fiducia e rischia di subire perdite per un importo pari o superiore.


Una portavoce di Galaxy ha dichiarato a CoinDesk che l’azienda ritiene che le accuse di BitGo siano prive di fondamento e si difenderà attivamente. Come indicato in precedenza, BitGo non ha fornito a Galaxy alcune informazioni finanziarie di BitGo richieste per il suo deposito alla SEC. Il Consiglio di Amministrazione di Galaxy ha deciso di avvalersi del diritto legale di scioglimento.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!


Il fondatore e CEO Mike Novogratz (Galaxy Digital) ha dichiarato che le forze collettive delle loro innovazioni, dei loro servizi e delle loro persone avrebbero scatenato un valore distintivo per i clienti e generato un successo a lungo termine per l’organizzazione risultante dalla fusione.


Ha espresso la sua gioia nell’accogliere Mike Belshe e l’eccezionale gruppo BitGo in Galaxy Digital.


Secondo Novogratz, Galaxy è ancora ben posizionata per la crescita e per capitalizzare le prospettive strategiche di crescita a lungo termine.


Novogratz ha dichiarato che l’azienda è impegnata a proseguire il percorso di quotazione negli Stati Uniti e a offrire ai propri clienti una soluzione di prim’ordine che fa di Galaxy un negozio completo per le organizzazioni.