• Mercoledì 05 Gennaio 2022
  • (0)

Paderno Dugnano: nel piano anticorruzione un nucleo operativo di Controllo dei Cantieri

Il nuovo piano di prevenzione della corruzione della città di Paderno Dugnano potrebbe contenere azioni assolutamente innovative per tutta la zona di confine tra il Nord Milano e la Brianza. Per esempio, tra le proposte al vaglio dell'amministrazione Casati c'è la possibilità che nel documento del prossimo triennio contenga la verifica delle Convenzioni per l'utilizzo delle Cave, con specifico riferimento nel testo al monopolio della movimentazione terra da parte di sodalizi criminali. E addirittura con riferimenti regionali a quelli che nel documento vengono definiti "oligopoli di imprese". E anche l'istituzione di un Nucleo Operativo di Controllo dei Cantieri che negli anni del rilancio post pandemia e della ricaduta sul territorio dei fondi del Pnrr avrebbe un ruolo importantissimo di monitoraggio della situazione. Vista la fitta sequenza di proposte così innovative, la presidentessa della Commissione Anti Mafia del Comune di Paderno, Daria Castelli annuncia che chiederà che il documento passi in discussione al tavolo da lei presieduto in modo che la rappresentanza politica possa prendere in esame le osservazioni approvate e respinte per il triennio 2022- 2024 Pier Mastantuono

Pier Mastantuono

Guarda gli altri video