Il Monza ospita l’Arzachena per ripartire dopo il ko contro la Carrarese

Domenica è arrivata una sconfitta laddove il Monza aveva pasteggiato all’andata, contro la Carrarese. Partita bloccata, quella in Toscana, e risolta da un errore decisivo di Liverani su un tiro di Coralli che sembrava tutto fuorché imparabile. Dopo gli acquisti di Padula e Tomaselli tra gli esterni, contro la Carrarese è balzata un po’ all’occhio la presenza da titolare di Carissoni sulla fascia destra, un terzino semi adattato (solo semi, perché ha già ricoperto il ruolo in altri spezzoni di partita), per sopperire all’assenza di D’Errico, fermato da un problema rimediato nella vittoria con la Lucchese. I

L’obbiettivo salvezza è decisamente alla portata e nello sprint finale Zaffaroni e i suoi potrebbe regalare ai tifosi dei playoff da vivere senza pressione, ma con la voglia di divertire, divertirsi e, perché no, stupire. Per farlo, bisogna passare anche da partite come quella di domenica con l’Arzachena (Brianteo, ore 14.30). All’andata il Monza perse punti e oggi i sardi sembrano una formazione ancora in forma, un impegno tutt’altro che semplice da affrontare.

Diego Marturano

Guarda gli altri video