Mia figlia di quattro anni fa solo scarabocchi. Come posso insegnarle a disegnare?
Bambina disegna - foto pvproductions - it.freepik.com

Mia figlia di quattro anni fa solo scarabocchi. Come posso insegnarle a disegnare?

Risponde la dottoressa Giulia Casiraghi, terapista della neuropsicomotricità dell’età evolutiva.

Buongiorno, mia figlia di quattro anni non ama disegnare, fa solo scarabocchi, come posso aiutarla ad imparare? Carla

Buongiorno, il disegno è una attività molto complessa nella quale il bambino deve coordinare movimenti fini, capacità visive e in età più sviluppate anche una buona capacità di astrazione.

A quattro anni un bambino dovrebbe saper disegnare una figura umana semplice dove possano essere riconoscibili le parti del corpo più evidenti, come un cerchio, con all’interno occhi, naso, bocca, da cui si collegano le braccia e le gambe. Alcuni bambini inseriscono anche più particolari e accessori.

Provi ad osservare altre cose della sua bambina, magari il disegno potrebbe essere solo un aspetto che viene notato di più, quando in realtà il ritardo nel disegno è riconducibile ad un ritardo neuropsicomotorio più generale. Potrebbe per esempio osservare il linguaggio e lo sviluppo del gioco.

In ogni caso le scrivo qualche indicazione per facilitarvi. Per prima cosa cerchi di capire se la bambina attribuisce un significato al disegno, per esempio facendo uno scarabocchio potrebbe dirci cosa stia rappresentando. Se così fosse sarebbe positivo perché il disegno si troverebbe già ad un livello evolutivamente superiore rispetto al semplice scarabocchio legato al solo piacere di fare quell’azione.

Inizi con pennarelli con la punta grossa e un disegno semplice di un volto, mentre un adulto disegna un cerchio si potrebbe chiedere alla bambina dove siano i suoi occhi, bocca, ecc, indicandoli prima su di sé, poi sull’adulto e infine li posizionate insieme nel disegno.

Non esiti a contattarmi qualora la situazione non si modificasse, in modo da progettare delle strategie specifiche per la vostra bambina.

Giulia Casiraghi *

* Laureata all’Università di Milano Bicocca, è TNPEE - Terapista della neuropsicomotricità dell’età evolutiva. Iscritta all’albo professionale dei terapisti della neuropsicomotricità dell’età evolutiva n°448. Si occupa di età evolutiva, in particolare segue bambini e ragazzi tra zero e 18 anni con disturbi del neurosviluppo. Lavora come libera professionista a Milano e nella provincia di Monza e Brianza. Per info: mail, Facebook, Instagram.


© RIPRODUZIONE RISERVATA