Concorezzo, manca il vaccino e scoppia la rabbia: arrivano i carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

Concorezzo, manca il vaccino e scoppia la rabbia: arrivano i carabinieri

I militari dell’Arma e la polizia locale costretti a intervenire agli studi medici di via De Capitani per sedare gli animi di cittadini che, esasperati dalla mancanza di vaccini, se la sono presa con i medici presenti

Nel periodo di Covid anche il semplice vaccino antinfluenzale può essere importante a limitare gli effetti del virus, peccato che la dotazione di dosi sia molto limitata. A Concorezzo martedì scorso alcuni pazienti si sono recati agli studi medici di via De Capitani per protestare poiché a metà novembre non erano ancora stati vaccinati.

Qualcuno ha addirittura provato a forzare la porta d’ingresso degli ambulatori per accaparrarsi la cura antinfluenzale esasperato anche dal fatto che i numeri di telefono messi a disposizione per prenotare l’appuntamento col medico suonava perennemente occupato. Le lamentele sono andate un po’ troppo sopra le righe tanto che i medici impauriti di quello che è stato definito un “assalto” hanno allertato le forze dell’ordine. Nell’arco di una manciata di minuti una pattuglia di Carabinieri e una squadra della Polizia Locale sono intervenute riportando l’ordine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA