Schumacher, chiusa l’inchiesta

«Nessuna infrazione per la caduta»

Schumacher, chiusa l’inchiesta  «Nessuna infrazione per la caduta»

Nessuna responsabilità né infrazioni. La procura di Albertville ha chiuso l’inchiesta sull’incidente occorso a Michael Schumacher alla fine di dicembre sulle piste di Meribel. L’ex pilota è sempre ricoverato all’ospedale di Grenoble in coma farmacologico.

Nessuna responsabilità né infrazioni. La procura di Albertville ha chiuso l’inchiesta sull’incidente occorso a Michael Schumacher alla fine di dicembre sulle piste di Meribel. Il pilota era caduto sciando, aveva battuto la testa e dal 29 dicembre si trova ricoverato in coma all’ospedale di Grenoble.

Leggi F1, trepidazione per Schumacher dopo l’incidente: «Non sappiamo se sopravviverà»

Leggi Schumi, l’analisi della telecamera: «Non stava soccorrendo nessuno»

“Non è stata rilevata alcuna infrazione a carico di chiunque. L’incidente è avvenuto fuori pista”, ha detto il procuratore Patrick Quincy. La segnaletica era quindi conforme alla legislatura francese, né avrebbe responsabilità l’azienda che aveva noleggiato l’attrezzatura all’ex pilota di Formula 1.

Schumacher è sempre ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Grenoble in coma farmacologico. La scorsa settimana la stampa tedesca aveva diffuso la notizia di una infezione polmonare, poi superata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA