Teatro, al San Rocco di Seregno salta l’inagurazione della stagione: Pinocchio Reloaded rimandato al 2020
Teatro San Rocco Seregno

Teatro, al San Rocco di Seregno salta l’inagurazione della stagione: Pinocchio Reloaded rimandato al 2020

Colpo di scena al teatro San Rocco di Seregno. Alla vigilia del debutto, previsto per il 13 e 14 novembre, è stato annullato e rinviato il musical Pinocchio Realoaded. La produzione l’ha comunicato mercoledì, a causa di un incidente nel trasporto del materiale.

Colpo di scena. Alla vigilia del debutto al teatro San Rocco di Seregno la produzione dello spettacolo “Pinocchio Reloaded” ne ha comunicato l’annullamento. Il musical di un burattino senza fili, con musiche di Edoardo Bennato, avrebbe inaugurato la 48esima stagione di prosa il 13 e 14 novembre. È stato infine rimandato a febbraio 2020. La stagione si apre quindi il 23 e 24 novembre con Don Chisciotte di e con Alessio Boni.

LEGGI Seregno, per il teatro San Rocco inizia la stagione dei record: ben 21 spettacoli (e con gli immancabili Legnanesi)

L’annuncio a sorpresa, che ha spiazzato la direzione del San Rocco, è pervenuta mercoledì 6 novembre, alle 18, con un succinto comunicato ufficiale, in cui veniva detto: “A seguito di un incidente durante il trasporto del materiale necessario all’allestimento dello spettacolo, comprese le scenografie, Pinocchio Reloaded, non potrà avere debutti nell’esecuzione definitiva nelle date programmate”.

Fitte trattatative sono partite immediatamente tra la direzione del San Rocco e la produzione (Show Bees e New Step), tanto che a Seregno nella tarda serata di mercoledì faceva capolino il regista Maurizio Colombi per spiegare di persona l’accaduto. In accordo con la produzione dello spettacolo, la direzione del San Rocco, in base alla disponibilità della sala e della stessa compagnia, ha fissato di riproporre, come ultima soluzione, “Pinocchio Reloaded”, sabato 15 e domenica 16 febbraio prossimo, alle 21.

“Ci era stato proposto dal regista Maurizio Colombi - hanno spiegato al San Rocco - di mettere in scena egualmente lo spettacolo il 13 e 14 novembre, ma con una messinscena molto impoverita, senza scenografie e tanti altri importanti accorgimenti. Sarebbe diventato un puro e semplice concerto di canzoni, quindi spoglio e povero anche dei contenuti visivi. Per rispetto al nostro pubblico, che da sempre predilige spettacoli di alta qualità, abbiamo deciso di rinunciare a questa soluzione, che sappiamo ci comporta e comporterà moltissimi disagi dal punto di vista organizzativo, ed abbiamo optato di rappresentare, sia pure in data diversa da quella inizialmente stabilita, Pinocchio nella sua versione integrale ed autentica”.

In seconda battuta è, in questo frangente, passato il disagio economico. “ A noi interessa - spiegano al San Rocco - prima di tutto salvaguardare l’immagine della nostra sala e delle produzioni che proponiamo al nostro affezionato pubblico che ci segue da cinquant’anni. Per il disagio economico non indifferente che si è creato cercheremo di trovare una adeguata soluzione nei prossimi giorni”.

“Pinocchio Reloaded-storia di un burattino senza fili”, interpretato da Jordan Carletti, trova nelle canzoni di Edoardo Bennato la chiave ideale per offrirsi ad ogni tipo di pubblico, così come già accaduto a Peter Pan.


© RIPRODUZIONE RISERVATA