Musica, Brugherio a tutto prog:  StratoFestival e Pink Floyd al Masnada
demetrio stratos

Musica, Brugherio a tutto prog: StratoFestival e Pink Floyd al Masnada

Il Masnada club di Brugherio si prepara ad accendere i microfoni a tre giorni di progressive music: tra StratoFestival (dedicato a Demetrio Stratos) e Funky Dung (dedicato ai Pink Floyd). Dal 20 al 22 giugno.

Il Masnada club di Brugherio si prepara ad accendere i microfoni a tre giorni di progressive music nel nome di Demetrio Stratos: succede dal 20 al 22 giugno a Brugherio, negli spazi di cascina Increa. Uno “StratoFestival” sottotitolato “PsychoProg Meeting” che parte giovedì 20, a partire dalle 22 con “La batteria”, cinematic prog-funk che “torna a distanza di quattro anni dall’omonimo esordio con ’La Batteria II’. Un doppio album nella tradizione del rock classico degli anni ‘70, incurante e in antitesi con le regole che vorrebbero tutto diluito in singoli dalla durata radiofonica o al massimo EP di pochi brani”. Quattro componenti che in questi anni hanno deciso di allargare i confini delle atmosfere “cinematiche” degli esordi “attraverso un vero e proprio viaggio in cui epoche e generi si fondono nello stile ormai inconfondibile della band romana. Prog-rock, funk, hip-hop, musica classica, elettronica, ritmi latini, italo-disco, psichedelia e hard rock si intrecciano dando vita a un disco ricco di suggestioni visive”.

Venerdì 21 giugno alle 22 “la morte viene dallo spazio”, cioè space rock-psycho prog nato a Milano e ispirato ai film horror e alle colonne sonore di fantascienza italiane per una band che “combina chitarre, batteria e flauto alieno. Due entità femminili creano un oscuro panorama del suono attraverso theremin / moog e basso, arricchito dal taglio e dalla voce ritardata”.

Sabato 22 giugno torna l’ormai tradizionale Funky Dung dedicato a Pink Floyd, Rick Wright e Syd Barrett. Tributi con i migliori musicisti provenienti dalle migliori cover band italiane. È la terza edizione.
Il Funkydung nasce nel 2017 attraverso l’ormai consolidato gruppo Facebook #seiunverofloydianose per radunare i fans dei Floyd e permettere loro di scambiarsi opinioni, confrontarsi sui loro idoli e ascoltare insieme cover e tributi. La cornice del Masnada si trasformò in un vero e proprio momento di festa e passione rosa, registrando oltre 200 presenze di appassionati provenienti dalla Brianza ma anche da Pescara, Bologna, Pisa, Venezia, Torino.

L’edizione 2019 decollerà alle 17 di sabato per superare i successi dei due anni precedenti: quest’anno più che mai grazie al sodalizio tra i due gruppi Facebook “Sei un vero Floydiano se” e “Roger Waters Italian Fans”, insieme a sostenitori provenienti dalle più importanti realtà del web dedicate al mondo Floyd.

Tra i momenti clou, la fascia pre-serale con il momento monografico particolarmente focalizzato su Syd Barrett e Rick Wright (tema trainante), che vedrà la partecipazione di noti critici e autori di best-sellers dedicati ai Pink Floyd, e il gran tributo-concerto, rigorosamente live, dove musicisti delle più quotate tribute-band Floydiane eseguiranno brani raramente (o mai) eseguiti su un palco persino dai Floyd stessi. Per tutta la giornata cibo, decine di tipi di birra e colonna sonora a tema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA