Monza Visionaria, capitolo 1: una visita speciale al duomo nel “Sogno di Teodolinda”
Il duomo di Monza

Monza Visionaria, capitolo 1: una visita speciale al duomo nel “Sogno di Teodolinda”

Domenica 21 giugno il primo appuntamento, solo in streaming, del festival Monza Visionaria: dalle 21 una visita speciale al duomo grazie a “Il sogno di Teodolinda”.

Appuntamento domenica 21 giugno a partire dalle 21 sui canali social del Cittadino e su quelli di Monza Visionaria, il festival che non rinuncia alla nuova edizione nonostante l’era Covid: si parte da una “Visita visionaria” dedicata al Duomo e la fondazione della città di Monza.

Ci si può arrivare in questa pagina Facebook.

È “Il Sogno di Teodolinda”:

Nel 595 la regina Teodolinda decise di cominciare la costruzione del Duomo di Monza. La leggenda vuole che sia stata una colomba a indicarle il posto dove erigere la sua basilica. In sogno vide una colomba che si fermò poco lontano da lei e le disse “Modo” (qui); prontamente la regina rispose “Etiam” (sì) e la basilica sorse nel luogo che la colomba aveva indicato. Dalle due parole pronunciate dalla colomba e dalla regina venne il primo nome della città di Monza,  Modoetia.

Testo originale di Andrea Taddei – video Sofia Spreafico
Voce narrante Debora Mancini
Musica Valerio Scrignoli liberamente ispirata a Jesus Christ Superstar di A.Lloyd Webber
Progetto Saul Beretta – produzione Musicamorfosi 2020

La Visita Visionaria sarà fruibile esclusivamente on line a partire da domenica 21 giugno dalle ore 21.15 circa al termine della diretta Facebook di presentazione del Festival Monza Visionaria. In diretta Saul Beretta e Massimiliano Longo assessore alla Cultura del Comune di Monza


© RIPRODUZIONE RISERVATA