Monza, quattro artisti per il duomo digitale: KernelX aggiunge un capitolo
Il duomo di Monza nel videomapping del Kernel Festival - foto Area Odeon

Monza, quattro artisti per il duomo digitale: KernelX aggiunge un capitolo

Dal 24 settembre al 3 ottobre visualmapping sulla facciata del duomo di Monza: quattro artisti per il KernelX di AreaOdeon.

Il festival KernelX aggiunge un capitolo e forse uno dei più suggestivi: il mapping digitale che da venerdì 24 ottobre e fino al 3 ottobre investirà la facciata del duomo. Un modo per sottolineare uno degli angoli più belli di Monza, soprattutto dopo il recente restauro che l’ha reso suggestivo come non accadeva ad un secolo.

Duomo in notturna

Duomo in notturna
(Foto by Fabrizio Radaelli)

Il mapping, cioè un progetto artistico digitale che trasforma graficamente la facciata dell’edificio, sarà attivo ogni sera dalle 20.30 alle 24. “La facciata diventa protagonista e fonte d’ispirazione per artisti riconosciuti a livello nazionale e internazionale” scrive AreaOdeon, l’associazione monzese che sta dando vita al festival diffuso di arti digitali. “Ognuno degli artisti coinvolti offre al pubblico la sua personale interpretazione della facciata attraverso la creazione di un cortometraggio di audiovisual 3D mapping che, risaltando gli elementi architettonici dell’edificio, ne anima la superficie”.

Gli artisti sono Playmodes Studio (Spagna), Delumen (Italia), Luca Agnani (Italia) e la stessa AreaOdeon.

Fino al 30 novembre i Musei civici di via Teodolinda continuano a ospitare l’opera “Polygonom” di Vincio Siracusano, installazione audio/luci site specific inaugurata il 10 settembre: si tratta di “un’opera dinamica in cui luce e suono danno vita a composizioni geometriche in continua evoluzione”, visibile dall'esterno, costituita da 0 metri di barre led rgb, per un totale di 1.200 pixel controllati singolarmente. “L’installazione rappresenta la complessità generata dalla ripetizione di geometrie semplici a partire dal concetto di genoma: l’insieme di informazioni cromosomiche che definiscono il dna di un essere umano, nella sua unicità”.

LEGGI il festival del decennale

La componente acustica è ascoltabile in cuffia o auricolari tramite la piattaforma Sound Safari che è un altro pezzo fondamentale del KernelX, dove la X sta per dieci, il decimo anniversario del festival delle arti digitali di AreaOdeon. La manifestazione è stata organizzata con Fondazione Cariplo che ha sostenuto il progetto culturale monzese ed è stato sviluppato tra gli altri con il patrocinio del Comune di Monza, il contributo anche di Regione Lombardia e Fondazione della Comunità di Monza e della Brianza, il supporto di Acsm Agam, BrianzAcque, Monza Mobilità, Dott, Baby College e Junior College Bilingual School Monza e Seregno, ristorante pizzeria del Centro. Tra i collaboratori si contano anche Istituto Europeo del Design di Milano, Politecnico - Scuola di Design di Milano, Associazione Culturale Mille Gru, StemArts Lab, ILO - International Light Festival Organization.


© RIPRODUZIONE RISERVATA