L’attesa della vigilia per il romanzo di Michela Tilli diventa un gioco

L’attesa della vigilia per il romanzo di Michela Tilli diventa un gioco

Una domenica sera davanti alla libreria di Monza per un in bocca al lupo a Michela Tilli, la scrittrice di Monza il cui nuovo romanzo, “Ogni giorno come fossi bambina”, è in libreria da lunedì 12 gennaio.

Come chiamarlo? Flash mob, visto che ormai va bene più o meno per tutto. O goliardata, come la definisce uno degli organizzatori. Di certo un omaggio e un saluto alla scrittrice monzese Michela Tilli alla vigilia dell’uscita del suo nuovo romanzo: si tratta di “Ogni giorno come fossi bambina”, pubblicato da Garzanti e in libreria da lunedì 12 gennaio. Domenica 11 un gruppo di lettori ha deciso di trovarsi davanti alla libreria Libri e Libri di via Italia per aspettare il libro, simbolicamente.

Simbolicamente perché alle 20 è scattato il rompete le righe, ma d’altra parte era «un ritrovo goliardico», sottolinea Alessandro Mitola, uno degli organizzatori (che ha pubblicato la foto dell’attesa su facebook). L’attesa è stata organizzata davanti alla libreria dove mercoledì, 14 gennaio, si terrà la prima presentazione ufficiale del romanzo, alle 18, con l’autrice e Antonetta Carrabs, presidente della Casa della poesia di Monza. «Pare che un nutrito gruppo di amic... (ehm, lettori) si sia messo in coda per assicurarsi una copia del libro della Tilli - ha risposto scherzosamente la scrittrice sempre su facebook - . L’autrice dichiara: “Non li conosco! Ma sto cercando di identificarli per ringraziarli uno a uno!”.»


© RIPRODUZIONE RISERVATA