La Bottega Ghianda in mostra alla Villa reale e al Rossini art site

La Bottega Ghianda in mostra alla Villa reale e al Rossini art site

Doppia sede espositiva per il progetto di Bellavite dedicato alla Bottega Ghianda: mostre aperte alla rotonda dell’Appiani in Villa reale e al Rossini art site di Briosco da sabato 16 settembre al primo ottobre.

“Bottega Ghianda: l’anima del legno, il cuore degli artisti”. Un titolo importante per una mostra che accende l’attenzione sulla Bottega Ghianda, da sempre espressione di massima qualità artigianale sposata con design ed eleganza di forme.

Tutto questo ora diventa un evento straordinario nel cartellone di Ville Aperte. La rassegna espositiva è organizzata in doppia sede a Briosco e a Monza, allestita da sabato 16 settembre all’1 ottobre. A cogliere l’occasione di proporre una tale mostra è stata Bellavite NonSoloCarta. Nelle due sedi espositive della provincia di Monza e Brianza verrà valorizzata una delle personalità che hanno elevato e fatto superare i confini locali al territorio, sottolineandone l’operosità e la passione per la creazione artigianale. La mostra presenta la produzione della Bottega Ghianda, nata nell’Ottocento.

Pierluigi Ghianda è stato “il poeta del legno”, per l’amore con il quale lo lavora, per la sua sapiente conoscenza di questa materia viva e per il profondo rispetto che le portava. Rispetto che si traduceva nell’uso degli incastri per l’assemblamento dei mobili, al posto di altri sistemi – come i chiodi – che avrebbero potuto ferire il legno stesso. Richiesto dalle aziende più prestigiose, Ghianda ha collaborato con i designer più famosi come Gae Aulenti, Mario Bellini, Gianfranco Frattini, Max Bill, Cini Boeri, i Castiglioni, Sottsass, i Noorda e molti altri.

Ha operato per oltre settant’anni senza mai perdere l’entusiasmo e l’amore che l’hanno connotato come un ebanista paragonabile solo ai grandi maestri del passato. La mostra sarà al pavilion del parco-museo Rossini Art Site a Briosco, che custodisce la collezione di arte moderna e contemporanea dell’imprenditore Alberto Rossini, che con Pierluigi Ghianda ha intrattenuto un lungo rapporto di stima e amicizia e alla Rotonda dell’Appiani, alla Reggia di Monza. I pezzi, selezionati, percorrono le tappe della produzione di articoli di design unici, realizzati a mano. Tra questi Kyoto, il tavolo-scultura disegnato da Gianfranco Frattini nel 1974, costruito con doghe di legno unite fra loro da 1705 incastri, ma anche l’Étagère concepita da Mario Bellini nel 1989: libreria composta da una trama di baguette in legno massello .

La mostra, di cui Il Cittadino è media partner, sarà aperta dal 16 settembre all’1 ottobre al Rossini Art Site, via Col del Frejus 3 a Briosco (da mer. a dom. 10.30-20 con biglietto d’accesso al parco-museo) e alla Reggia di Monza-Rotonda dell’Appiani in viale Brianza 1 a Monza dal 16 al 24 settembre (da mer. a dom. 10-19/ven. 10-20, ingresso libero). Catalogo Bottega Ghianda-Bellavite NonSoloCarta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA