In Brianza torna “Le Reti del Cuore”: 23 progetti online per un patrimonio artistico da salvare
Reti del cuore 2019 con Brianzacque e Retipiù

In Brianza torna “Le Reti del Cuore”: 23 progetti online per un patrimonio artistico da salvare

Un voto online per sostenere l’iniziativa di mecenatismo culturale e artistico promossa da Brianzacque e RetiPiù. La seconda fase di “Le Reti del Cuore” si è aperta nel museo del Duomo di Monza con la presentazione dei 23 progetti in gara per l’assegnazione del finanziamento da 1 milione di euro erogato secondo la formula dell’Art bonus.

Un voto online per sostenere l’iniziativa di mecenatismo culturale e artistico promossa da Brianzacque e RetiPiù. La seconda fase di “Le Reti del Cuore” si è aperta nel museo del Duomo di Monza con la presentazione dei 23 progetti in gara per l’assegnazione del finanziamento da 1 milione di euro erogato secondo la formula dell’Art bonus.

Alla base della terza edizione la tutela del patrimonio culturale brianzolo, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo sono i valori fondanti dell’iniziativa. Coinvolgendo direttamente la comunità: saranno infatti i cittadini a scegliere i progetti più interessanti a cui destinare il bonus. Dal 15 marzo fino al 5 maggio votazioni aperte sul sito dedicato www.leretidelcuore.it per partecipare al percorso di rivalutazione artistico e culturale del territorio.

LEGGI Torna Art Bonus, un milione di euro per il patrimonio artistico brianzolo

Questa terza edizione porta con sé due novità: la partecipazione e il contributo di BrianzAcque, oltre a quello di RetiPiù, e l’aumento del finanziamento erogato che sarà di 1 milione di euro, distribuito tra i 12 progetti più votati dalla comunità.

Sono 23 i progetti di intervento di riqualificazione artistico-culturale presentati quest’anno. In gara i Comuni di Agrate Brianza, Arcore, Barlassina, Bernareggio, Besana Brianza, Biassono, Bovisio Masciago, Brugherio, Desio, Cabiate, Cesano Maderno, Cogliate, Figino Serenza, Lentate sul Seveso, Lissone, Mariano Comense, Meda, Monza, Muggiò, Nova Milanese, Seregno, Sovico, Verano Brianza.

Come per le precedenti edizioni, dal 15 marzo il cittadino accedendo al sito dedicato all’iniziativa potrà esprimere un’unica preferenza e scegliere tra i progetti che a suo giudizio meglio contribuiranno alla rinascita artistico-culturale della Brianza.

“Le Reti del Cuore sono il simbolo della mission di Retipiù, valore per il territorio, che si esprime in efficienza, interventi concreti, soluzioni per migliorare la vivibilità e la qualità della vita nei nostri comuni e nelle nostre città. La nostra sede e la nostra attività sono qui: per noi è una questione non solo di lavoro, ma di responsabilità e appartenenza – ha osservato Mario Carlo Novara, presidente di RetiPiù - Quest’anno sono ben 23 le amministrazioni che come noi hanno creduto fortemente nella possibilità di fare qualcosa insieme per migliorare la qualità della vita di tutti. Questo è per noi motivo di soddisfazione e orgoglio, una conferma che il nostro modo di lavorare è utile e produttivo per tutti”.

“L’acqua è l’elemento base della vita e della crescita delle persone come della terra. E la cultura è l’energia con la quale si nutre la crescita di ognuno di noi sin da quando iniziamo a scoprire il mondo da bambini – ha spiegato Enrico Boerci, presidente e ad di BrianzAcque - Che sia la cultura della bellezza di un monumento o di un luogo o quella che assorbiamo leggendo fumetti e libri, navigando in rete, ascoltando musica, guardando film. Tutto questo accade nei luoghi che hanno scelto di finanziare insieme a noi i 23 Comuni che hanno partecipato alla sfida di Reti del Cuore. Per questo siamo orgogliosi di aver condiviso questa sfida con Reti Più e per questo siamo sicuri che dare un piccolo contributo attraverso questo percorso alla crescita dei nostri cittadini sia parte integrante della nostra missione. E ancora più significativo è che questa sfida la decidano i cittadini stessi che nei 23 comuni che partecipano (che sono felice che grazie all’unione delle nostre forze con quelle di Reti Più siano aumentati significativamente rispetto all’edizione 2018 della stessa sfida) attraverso il loro voto in rete. Crescita e partecipazione popolare: le parole chiave delle aziende pubbliche”.

Prevista anche la mostra multimediale “Brianza. Un viaggio al cuore del design”. Al centro delle istallazioni video il design brianzolo. Le opere e i pezzi unici nati in Brianza, e che hanno fatto la storia del design italiano dagli anni Cinquanta in poi saranno esposti, tramite contributi video, all’interno di uno spazio itinerante. Sarà ospitata per prima a Milano durante le giornate del Fuori Salone di Milano, dal 9 aprile, al Base di Milano di via Bergognone. A maggio si sposterà a Cesano Maderno a Palazzo Arese Borromeo.

TUTTI I PROGETTI

Agrate Brianza: Spazio EXPO della Cittadella della Cultura di Agrate Brianza
Arcore: La “Biblioteca dell’Abate”, progetto di un centro innovativo di conservazione e valorizzazione del patrimonio librario in Villa Borromeo d’Adda
Barlassina: Progetto “Nuovi spazi per la cultura”, occorre ripensare l’esistente per costruire il nuovo
Bernareggio: Riqualificazione di Palazzo Landriani – Biblioteca dei piccoli
Besana Brianza: Riqualificazione del Parco di Villa Filippini
Biassono: Rifacimento aree esterne Villa Verri
Bovisio Masciago: Restauro edificio ex scuola elementare Ercole Radice
Brugherio: Riqualificazione del Monumento Siviero, monumento ai caduti ad opera di Bazzaro
Cabiate: Villa Padulli, recupero architettonico e restauro conservativo del viale interno e del muro del parco
Cesano Maderno: Palazzo Arese Borromeo, restauro affreschi della stanza detta “Del Castello”
Cogliate: riqualificazione viale Chiesetta di San Damiano a Cogliate
Desio: restauro affreschi pittorici e decorativi Cappella di Villa Cusani Antoni Traversi Tittoni
Figino serenza: sistemazione accessi Villa Ferranti
Lentate sul Seveso: manutenzione Oratorio di Santa Maria Nascente in Mocchirolo
Lissone: Restauro conservativo e consolidamento della copertura Villa Reati (già Baldironi)
Mariano Comense: #PiazzAMILaBiblioteca: il progetto culturale di una città - Ampliamento e Riqualificazione Biblioteca comunale di Mariano Comense - Lotto 2
Meda: Riqualificazione del vecchio camminamento di accesso alla piazza Vittorio Veneto facente parte del nucleo di antica formazione di Meda
Muggiò: Restauro conservativo dell’area del Mausoleo Casati Stampa
Monza: Riqualificazione e potenziamento della bilbioteca di Cederna a Monza
Nova Milanese: Ristrutturazione della villa Vertua Masolo
Seregno: riprogettare lo spazio verde della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli – Un giardino per la biblioteca
Sovico: Riqualificazione Sede biblioteca comunale – ex casa del fascio, poste italiane e sede municipio
Verano Brianza: adeguamento spazi e dotazioni tecnologiche Biblioteca Civica Mons. Galbiati


© RIPRODUZIONE RISERVATA