Il secolo dello scrittore Eugenio Corti: iniziative e idee nell’anniversario di nascita
Eugenio Corti e la moglie

Il secolo dello scrittore Eugenio Corti: iniziative e idee nell’anniversario di nascita

Il 21 gennaio 2021 Eugenio Corti avrebbe compiuto 100 anni: una sere di iniziative tra editore e Besana in Brianza, il suo Comune natale, per l’anniversario dello scrittore.

Nasceva il 21 gennaio di 100 anni fa Eugenio Corti. Lo scrittore di Besana in Brianza, autore del romanzo “Il cavallo Rosso” (1983) tradotto in numerose lingue, ha inaugurato la sua ben più ampia bibliografia nel 1947 con “I più non ritornano”, drammatico diario della ritirata di Russia.

In occasione del centenario dalla nascita, viene ricordato nella sua città con un’edizione speciale dell’informatore comunale “Il besanese”, che sarà a lui completamente dedicato. Sarà in distribuzione nei prossimi giorni. Come già annunciato dal sindaco Emanuele Pozzoli, poi, nel 2021 verrà inaugurato un centro studi permanente che ne porterà il nome, in un’area al piano terra di Villa Filippini. Il posto sarà speciale anche per l’importante donazione effettuata dalla moglie dello scrittore, Vanda di Marsciano, che ha donato allo scopo lo studio del marito (scrivania con poltrone e librerie).

LEGGI Un centro studi a Besana per celebrare Eugenio Corti: «Il più grande scrittore cattolico del ’900»

Proprio giovedì 21, nel giorno dell’anniversario, Edizioni Ares che abbraccia tutto il “corpus cortiano” inaugurerà un ciclo di incontri sui “100 anni dalla nascita di Eugenio Corti”, a cura di Dario Romano. Con inizio alle ore 21, interverranno nella serata Cesare Cavalleri e Paola Scaglione, con Alessandro Rivali moderatore.

La produzione di Corti comprende il romanzo “Gli ultimi soldati del re” (1994) sulla guerra di liberazione dell’Italia, i racconti per immagini «La terra dell’Indio» (1998), «L’isola del paradiso» (2000) e «Catone l’antico» (2005). Oltre alla tragedia teatrale «Processo e morte di Stalin». Il più recente in ordine di tempo è «Il medioevo e altri racconti» del 2008, mentre postumo è uscito “Voglio il tuo amore. Lettere a Vanda” nel 2019, intenso carteggio risalente agli anni del fidanzamento con l’inseparabile compagna di vita.

Corti è mancato il 4 febbraio 2014. Dal 2018 il Centro di ricerca Letteratura e cultura dell’Italia unita dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, col sostegno dell’Associazione Eugenio Corti, indice un Premio Internazionale per onorare la memoria dello scrittore e promuovere lo studio della sua opera.

Come orgogliosamente ricordato oggi dal Comune di Besana in Brianza, Corti è stato “uomo di cultura pluripremiato”: Ordine al merito della Repubblica italiana, Medaglia d’Oro al merito della Cultura cattolica, Ambrogino d’Oro del Comune di Milano, Premio Isimbardi della Provincia di Milano, premio “La lombardia per il lavoro” da parte della Regione con benemerenza per meriti culturali, premio “Beato Talamoni” della Provincia di Monza e Brianza, medaglia d’oro dal Presidente della Repubblica ai benemeriti della cultura e dell’arte. Nel 2011 era stato anche candidato al Premio Nobel per la letteratura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA